O sole mio, ma con saggezza. Ecco un decalogo per l’abbronzatura senza rischi

Caldo: Coldiretti/IXÈ, tintarella per 3 su 4, SOS colpi calore. La tintarella è il sospirato obiettivo di ben 3 italiani su 4 (75%) che con l’arrivo del caldo si espongono al sole per far assumere il colore ambrato alla pelle. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixe’ con il repentino sbalzo termico che rischia pero’ di avere pesanti effetti sulla salute soprattutto per le persone più a rischio come gli anziani ed i bambini che sono più’ soggetti ai colpi di calore. Se il consiglio è quello di esporsi gradualmente al sole con al protezione di creme solari e di evitare le ore più calde soprattutto in caso di carnagione chiara, l’alimentazione – sottolinea la Coldiretti – difende l’organismo dalle elevate temperature e aiuta anche a catturare” i raggi del sole. Non è un caso  – riferisce la Coldiretti – che i consumi di frutta e verdura hanno fatto un balzo record del 9,6% nel primo quadrimestre del 2017 secondo Nielsen che ha fatto registrare dal CNR la seconda primavera più calda dal 1800 ad oggi, con una anomalia di  +1.9°Crispetto alla media del periodo di riferimento 1971-2000. Soprattutto all’inizio della stagione è bene seguire secondo la  Coldiretti alcune regole di buon senso e ridurre al minimo le esposizioni ai raggi solari, specie nelle ore centrali della giornata, vestirsi con abiti leggeri chiari di cotone o in altre fibre naturali, fare docce tiepide, stare in luoghi ombreggiati, truccarsi in modo leggero e usare profumi con essenze naturali, ma soprattutto un’alimentazione con acqua e cibi rinfrescanti come frutta e verdura di stagione, ricche di potassio, calcio e ferro, indispensabili per rinvigorire l’organismo e reintegrare acqua e sali minerali persi con l’eccessiva sudorazione, sono alcune regole da seguire secondo la Coldiretti. Per favorire l’acquisto di frutta e verdura di qualità al giusto prezzo sono state promosse dalla Coldiretti durante il weekend appuntamenti anche nei mercati di Campagna Amica nelle città ma anche iniziative nelle autostrade dove è stata prevista la possibilità di rifornirsi di frutta a chilometri zero del territorio circostante offerta direttamente dai produttori agricoli in alcune delle aree di servizio di Salaria Ovest, Tirreno Est, Tirreno Ovest, Tevere Est, Tevere Ovest, Somaglia Est, Somaglia Ovest, Pioppa Est, Santerno Ovest, Santerno Est, Piceno Ovest, Canne Battaglia Est, Canne Battaglia Ovest, Dolmen di Bisceglie Est, Dolmen di Bisceglie Ovest, Mirabella Nord, Mirabella Sud, Teano Ovest, San Nicola Est, San Nicola Ovest, Marengo Sud, Marengo Nord. Nel dettaglio il decalogo della Coldiretti consiglia di: 1) Evitare di uscire di casa nelle ore più calde e comunque di proteggersi eventualmente con cappello, occhiali da sole e creme adeguate; 2) Vestire con abiti leggeri non aderenti preferibilmente di fibre naturali per assorbire meglio il sudore e permettere la traspirazione della pelle; 3) Truccarsi in modo leggero e usare profumi di essenze naturali; 4) Mantenere fresca la casa con tapparelle e persiane chiuse, alle finestre esposte verso il sole. Chiudere le finestre durante il giorno e aprirle durante le ore più fresche della giornata per consentire il ricambio dell’aria; 5) Fare bagni e docce con acqua tiepida frequenti o bagnarsi viso e braccia con acqua fresca; 6) Limitare l’attività fisica o lavorativa all’aperto soprattutto nelle ore più calde; 7) Quando si parcheggia la macchina non lasciare mai, nemmeno per pochi minuti, persone o animali nell’abitacolo e prima di riprenderla è necessario aprire i finestrini e gli sportelli; 8) Evitare di consumare cibi con sodio in eccesso per cui vanno banditi alimenti con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza, ma anche salatini e piatti nei quali sia stato utilizzato dado da cucina che favoriscono l’insonnia; 9) Bere frequentemente acqua ma anche – sostiene Coldiretti – -succhi, centrifugati e smoothies hanno un effetto positivo; 10) Consumare frutta e verdura che sono fonte di vitamine, sali minerali e liquidi preziosi per mantenere l’organismo in efficienza e per combattere i radicali liberi prodotti come conseguenza dell’esposizione solare ma carote, radicchi, albicocche, meloni, pesche e ciliegie sono anche abbronzanti – conclude la Coldiretti – per il contenuto in vitamina A o caroteni che “catturano” i raggi solari. Fonte: Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti


Share This Post