Carolina, il pony senza una gamba che vive grazie a una protesi e alla sua amica. Aiutala donando!

Divulghiamo l’appello lanciato dall’Italian Horse Protection Association per una raccolta fondi a favore del pony Carolina, che, priva di una zampa, vive grazie ad una protesi. — Criniera bionda arruffatissima, la frangia tagliata a raso, la coda, un groviglio di piccoli arbusti rinsecchiti. Questa è Carolina quando è trovata da Maura, senza una parte della zampa posteriore, in un campo della provincia di Terni nel mese di dicembre. Il proprietario, un contadino, le dice che a settembre il pony era rimasto intrappolata in un laccio forse destinato al bracconaggio dei cinghiali e così, impigliata per tutta una notte e oltre, a forza di tirare per liberarsi aveva perso zoccolo, tarso e metatarso. Deve essere stato un dolore lancinante, uno spavento infinito, seguito dalla sofferenza di dover vivere in quelle condizioni per settimane. Dopo una difficile opera di persuasione, il contadino finalmente accetta di cederla a Maura che la porta immediatamente alla Clinica Veterinaria di Perugia, diretta dal Prof. Marco Pepe. Qui le è amputato l’arto chirurgicamente ed è costruita una protesi che permette al pony di camminare senza troppi problemi e addirittura di trotterellare. Le spese dell’intervento e delle terapie (e la gestione del piccolo pony) sono particolarmente onerose, soprattutto perché Maura ha agito senza indugio per salvarla pur essendo in forti difficoltà economiche. Abbiamo deciso proprio per questo di aiutarla con una raccolta fondi speciale. Intanto Carolina è vivacissima: gioca dentro il suo recinto (per adesso non troppo grande, finché non si sarà perfettamente adattata alla sua nuova condizione), le è ricresciuta la frangia, cerca contenta Maura che dispensa pezzetti di carote e mele. Si deve solo aver cura di non farla andare in sovrappeso. E’ tranquillissima con gli altri animali e la protesi è perfetta, dopo varie modifiche e aggiustamenti. Maura ci scrive “Ho vissuto la vicenda anzitutto come dovere morale e con la convinzione che dietro la sofferenza di qualsiasi animale ci sia un’anima che implora aiuto. Il linguaggio degli occhi sottende a un dolore silente… “. Per aiutare Carolina e Maura è possibile donarci una donazione di qualunque importo seguendo le indicazioni sul nostro sito, clicca >qui<.Carolina, il pony senza una gamba che vive grazie a una protesi e alla sua amica – http://goodnews.ws/

Share This Post