Home » Promozione Pro-Territory, University News

Terremoti, un 2013 sempre più social

Inserito da

Canali di comunicazione per informare in tempo reale la popolazione sui terremoti in Italia e descrivere le caratteristiche della sismicità di molte zone del nostro territorio. I dati pubblicati dall’Ingv su Progettazione Sismica.L’informazione sui terremoti attraverso i social media ha avuto un grande successo in questi ultimi anni. Basti pensare che l’account twitter/INGVterremoti ha raggiunto circa 108.000 followers, inviando oltre 13.800 dati sui terremoti; il canale YouTube/INGVterremoti ha superato un milione e mezzo di visualizzazioni; la pagina Facebook/INGVterremoti oltre 21.000 ‘mi piace’ e l’applicazione per iPhone è stata scaricata da più di 700mila utenti. Questi i dati pubblicati dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) su Progettazione Sismica.“Altro canale di informazione, attivato nel 2012 durante la sequenza sismica in Pianura Padana”, spiega Concetta Nostro, sismologo e ricercatore dell’Ingv, “è il blog INGVterremoti che in questi giorni ha superato i 23.000 iscritti ed è stato

visitato oltre 10.4 milioni di volte”. Uno strumento di approfondimento e aggiornamento che lo scorso anno si è rilevato molto utile in occasione delle due sequenze sismiche in Lunigiana (con 465mila visite) e nel Sannio-Matese (con 320mila visite), avvenute rispettivamente a giugno e a dicembre, permettendo di condividere in tempi molto rapidi informazioni dettagliate sulle caratteristiche delle aree interessate dai terremoti.“Senza un’accurata e continua informazione scientifica non può crescere la consapevolezza dei rischi naturali da parte dei cittadini”, afferma Alessandro Amato, sismologo e dirigente di ricerca dell’Ingv, “e i social media sono sicuramente una grande opportunità”. Da qualche tempo l’INGV sta lavorando anche per far crescere la cross-medialità fra i suoi diversi canali social, condividendo contenuti e includendoli in una pagina web comune sui terremoti (terremoti.ingv.it).”Tutti questi strumenti sono stati utili in un anno come il 2013 che, sebbene non abbia avuto forti terremoti come nel 2012, è stato caratterizzato da una attività sismica rilevante (oltre 21mila eventi registrati) e da alcune decine di sequenze sismiche che da nord a sud hanno interessato varie parti del territorio italiano. E su questo, conclude Amato, “verrà pubblicato un post ‘speciale’ su questo  blog”.  ——  Terremoti, un 2013 sempre più social  ——   http://goodnews.ws/

Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166 Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Futuro Verde: la Casa Ecologica con Bioedilizia e Energie Alternative

Come depurare l’acqua del rubinetto risparmiando soldi e guadagnando salute