Home » Promozione Pro-Territory, University News

EDEN: un grande progetto a collaborazione europea contro gli eventi CBRNe

Inserito da

Per far fronte al crescente verificarsi di eventi legati al rischio chimico, biologico, radiologico, nucleare ed agli esplosivi (anche detto CBRNe) causati deliberatamente dall’uomo o dovuti a fenomeni di origine naturale, l’Unione Europea ha deciso di dare la massima priorità  al tema Sicurezza. Con questo obiettivo nasce il progetto EDEN (End – User Driven Demo per CBRNe), finanziato dal Programma di Ricerca della Commissione Europea nell’ambito del 7° Programma Quadro , che rappresenta uno sforzo senza precedenti da parte dell’Unione Europea per sostenere la ricerca e l’innovazione in questo settore, con un investimento complessivo di 36.500.000  euro. Il progetto EDEN, che ha preso avvio a settembre 2013, ha durata di tre anni, prevede il collegamento tra utenti finali, enti di Ricerca e Industrie ed è caratterizzato da un approccio altamente innovativo nello sviluppo delle attività di ricerca nel campo degli eventi CBRNe. La condivisione dei risultati tra le parti interessate, costituirà il punto di forza nell’intero ciclo di gestione da parte dell’’Europa di fronte a tali eventi.

L’obiettivo primario del progetto è quello di fornire soluzioni atte a migliorare la prevenzione, l’interoperabilità e l’efficacia di risposta tra gli operatori che si trovano nelle aree interessate da eventi CBRNe, consentendo anche più efficienti interventi di recupero. Il progetto prevede che entro la fine delle attività di ricerca siano state realizzate tre azioni dimostrative per una convalida delle soluzioni proposte in EDEN.Con questo progetto la Commissione Europea intende portare ad un livello superiore di maturità la capacità di resilienza della società europea, quando si tratta di eventi CBRNe. Il progetto si avvarrà anche dei risultati ottenuti in precedenti progetti sul tema Security (PRACTICE, DECOTESSC1) ed è finalizzato a testare sul campo, con azioni dimostrative, la validità delle soluzioni ricercate. Il progetto EDEN si avvale di un consorzio composto da trentasei partecipanti provenienti da quindici paesi diversi (dell’UE e paesi associati) coordinati dalla BAE Systems. Il consorzio comprende sei principali categorie di attori CBRNe: gli utenti finali che costituiscono le principali parti interessate, grandi industrie, piccole e medie imprese, Università e Enti di Ricerca. I 36 partner del Consorzio EDEN collaboreranno per realizzare lo sviluppo di un “sistema multiforme di approccio di sistema”, che fornirà una soluzione europea su misura in grado di migliorare  il livello di coordinamento tra i diversi  operatori nel campo CBRNe. Una caratteristica che distingue il progetto EDEN è

pregnant-happy-grass-lgl’attivazione delle piattaforme degli Utenti Finali, delle PMI e dei Fornitori. Si tratta di organismi aperti dove le parti in causa possono accedere prendendo parte attivamente al progetto contribuendo con i propri suggerimenti e commenti. I soggetti interessati e le PMI possono anche mettere a disposizione le loro attrezzature, tecnologie e relativi servizi ai piani di emergenza CBRNe elaborati nel progetto, per arricchire ulteriormente i risultati di EDEN e per potenziare gli eventi dimostrativi previsti.  Attualmente, la Piattaforma degli Utenti Finali End User include 60 partecipanti provenienti da 20 paesi, la piattaforma per le PMI 34 membri e la piattaforma dei fornitori ne conta 19. Tutte le piattaforme hanno la possibilità di ampliamento con l’accesso a nuove organizzazioni. Per chiarire il grado di pericolosità che si intende per incidenti CBRNe, si citano a titolo di esempio alcuni degli eventi più eclatanti che hanno portato a un numero elevato di vittime e causato ingenti danni socio–economico, come l’utilizzo di armi chimiche recentemente accaduto nel corso del conflitto siriano, la grande esplosione nella fabbrica AZF di fertilizzanti avvenuta a Tolosa nel 2001 e la mortale diffusione di E.coli che ha colpito la Germania nel maggio 2011. Informazioni sul progetto e sulle piattaforme possono essere reperite attraverso un apposito portale web, >clicca qui<, che sarà pienamente operativo a partire dall’inizio del 2014.  ——  EDEN: un grande progetto a collaborazione europea…  ——  http://goodnews.ws/

Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166 Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Futuro Verde: la Casa Ecologica con Bioedilizia e Energie Alternative

Come depurare l’acqua del rubinetto risparmiando soldi e guadagnando salute