Medicine non convenzionali: l’Italia registra una Crescita dell’offerta formativa universitaria

salute-esercizio-fisico

È il risultato della prima ricerca svolta in Italia e pubblicata dalla rivista Alternative & Integrative Medicine. Le Università  italiane dimostrano un sempre maggiore  interesse nei confronti delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali (MT/MNC). E’ quanto emerge dallo studio, il primo del genere  in  Italia, svolto nell’ambito della prima edizione del Master  in “Sistemi Sanitari,  Medicine  Tradizionali  e  Non  Convenzionali”  dell’Università  di  Milano-Bicocca, e pubblicato dalla rivista scientifica “Alternative & Integrative Medicine”. Oggetto  dello  studio  è  stata  l’offerta  formativa  in  Medicine Tradizionali  e  Non  Convenzionali  proposta  nell’Anno Accademico  2011-2012  dalle  Scuole  di  Medicine  Italiane pubbliche  e  private,  inclusa  la  formazione  post-lauream  ad opera  sia  delle  Scuole  di  Medicina,  che  della  Facoltà  di Farmacia e di quella di Medicina Veterinaria. Complessivamente è stato indagato un “universo” composto da 37  Università  pubbliche  con  40  corsi  di  laurea  in Medicina,  2 Facoltà  in  Torino  e  3  in  Roma,  3  Università  private  e  la Fondazione  Università  di  Mantova.  In  tutta  Italia,  nell’anno 2011-  2012  sono  stati  9.500  gli  studenti  che  hanno frequentato  un  corso  di  Laurea  in  Medicina,  istituiti pressoché  in  tutta  la  penisola  con  le  sole  eccezioni  di  Valle D’Aosta,  Trentino  Alto  Adige  e  Basilicata.  Numeri  in  calo costante  negli  ultimi  anni,  in  linea  generale,  ma  in  controtendenza  invece  se  si considerano gli iscritti a corsi di formazione in MNC. La  ricerca  evidenzia  come  alcune  Università  italiane  si  stiano  sempre  più  aprendo  alle discipline  mediche  non  convenzionali,  cominciando  così  ad  allinearsi  alla  prassi internazionale,  dove  l’insegnamento  delle

MNC  all’interno  del  curriculum universitario  è  ormai  diffuso  da  tempo.  In  particolare  la  formazione  sulle  MNC  è strutturata con corsi di aggiornamento e master di cui ben 17 quelli attivi nel periodo della ricerca. Si tratta di master di I livello nel 40% dei casi e di II livello nel restante 60%. Il 50% dei master sono stati attivati in Lazio e Lombardia. Tra i poli di eccellenza sul territorio nazionale c’è proprio l’Università Milano-Bicocca che promuove  anche  per  quest’anno  la  nuova  edizione  del Master di  I  livello  attivato  dal Dipartimento  di  Sociologia  e  Ricerca  Sociale,  in  collaborazione  con  la  Facoltà  di Medicina e in partnership con GUNA, azienda leader in Italia nel settore delle medicine naturali e di origine biologica,  le cui  iscrizioni sono aperte fino a metà settembre, e per  il quale sono previste borse di studio e facilitazioni.Obiettivo del Master è quello di formare una nuova figura di medico, che sia in grado di integrare  al meglio  gli  interventi  farmacologici  tradizionali,  le medicine  complementari  di origine  biologica  e  gli  interventi  non  farmacologici  per  agire  armonicamente sull’individuo  tenendo  conto  dell’intera  rete  informativa  che  regola  il  buon funzionamento del corpo umano e dell’inscindibilità  tra mente umana e organismo biologico. “E’  fondamentale  ragionare  sui  percorsi  formativi  universitari  in  grado  di  creare professionalità  adeguate  alle  richieste  di  salute  della  cittadinanza,  per  tutelare  il crescente numero  di  italiani  che  si  curano  con  queste medicine,  e  per dare  un  segnale forte  nonostante  il  perdurante  vuoto  legislativo  nazionale  su  questa  tematica”  ha commentato  il Dott. Leonello Milani, Medico e Vice Presidente dell’AIOT,  l’Associazione Medica Italiana di Omotossicologia. A proposito di A.I.O.T. L’  A.I.O.T.    Associazione  Medica  Italiana  di  Omotossicologia    fondata  nel  1983  a  Milano,  è attualmente  l’Associazione  Medica  più  rappresentativa  a  livello  nazionale  nel  campo  della Medicina Omotossicologica ed Omeopatica. Impegnata in particolare nella ricerca e la formazione nel campo della Medicina Biologica, ha contribuito alla  formazione di oltre 15.000 Medici e 5.000 Farmacisti Italiani. Sito: www.medibio.it. – Medicine non convenzionali: l’Italia registra una Crescita dell’offerta formativa universitaria. – http://goodnews.ws/

Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

≈ l’Acqua è Viva ≈ Evviva l’acqua ≈ l’Acqua è un Bene Comune ≈

Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!

Share This Post