Italia, bellezza, futuro

Investire su creatività, beni culturali, innovazione. Restituire qualità ai territori per aumentare il benessere degli abitanti Fare della bellezza la chiave per tornare a guardare con ottimismo il futuro Legambiente presenta il suo disegno di legge e ne discute con l’associazione Borghi più belli d’Italia, sindaci, amministratori e parlamentari Domenica 1 settembre 2013, Teatro all’Antica di Sabbioneta (Mantova).La bellezza non può attendere. Legambiente parte da Sabbioneta (Mantova), la città ducale patrimonio UNESCO, per riavviare il confronto con sindaci, parlamentari e amministratori sul suo testo di legge sulla bellezza che vuol proporre una nuova e concreta chiave di lettura del futuro del Belpaese guardando alla sostenibilità culturale e ambientale.Domenica 1 settembre, insieme all’associazione dei Borghi più Belli d’Italia, Legambiente propone una riflessione sulle opportunità di sviluppo all’insegna della qualità, che possono caratterizzare i territori dell’Italia rurale e dei piccoli comuni. “Questo paese

non produce più nuova bellezza, se non per qualche oggetto isolato. Il consumo di suolo, l’abusivismo, i tagli alla cultura e alla scuola sono tutti fenomeni che rubano bellezza al nostro paese. Proprio la bellezza, invece – dichiara il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza – può essere la chiave per rivedere politiche che interessano fortemente il territorio e concorrono in maniera rilevante a definirne caratteri e qualità. L’intento della nostra proposta – prosegue Cogliati Dezza – è di innescare nei territori processi di trasformazione che puntino a rendere più bella, moderna e vivibile l’Italia migliorando la qualità della convivenza, del benessere individuale e collettivo e a muovere la creatività. La sfida, insomma, è promuovere un modello di sviluppo alternativo a quello che ha distrutto la bellezza naturale senza produrne di nuova”. La bellezza come tema portante di scelte concrete quindi, la qualità come chiave di ogni trasformazione del territorio.Il testo – già sottoscritto da numerose personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, delle imprese e della scienza – verrà illustrato e discusso con i numerosi ospiti nel corso del convegno che si terrà domenica 1 settembre presso il Teatro all’Antica di Sabbioneta.“Perché se il testo chiama i parlamentari ad assumersi responsabilità progettuali lungimiranti rispetto al Paese – conclude Cogliati Dezza – con questa iniziativa vogliamo richiamare anche gli amministratori locali alle loro responsabilità e alle possibilità che già oggi hanno per investire nella bellezza dei propri territori, proprio come fa già l’associazione dei Borghi più belli d’Italia”. Fonte: LEGAMBIENTE. —-– Italia, bellezza, futuro —– http://goodnews.ws/

Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

≈ l’Acqua è Viva ≈ Evviva l’acqua ≈ l’Acqua è un Bene Comune ≈

Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!

Share This Post