Home » BioSalute, University News

All’università’ Milano-Bicocca si formano i medici del futuro

Inserito da

Aperte le iscrizioni per l’edizione 2013-2014 del Master in “Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali” in partnership con GUNA.  Il  medico  del  futuro  è  colui  che  saprà  integrare  al  meglio  gli interventi farmacologici tradizionali,  le medicine complementari di origine  biologica  e  gli  interventi  non  farmacologici  per  agire armonicamente  sull’individuo  tenendo  conto  dell’intera  rete informativa che regola il buon funzionamento del corpo umano e dell’inscindibilità tra mente umana e organismo biologico.  L’Università Milano-Bicocca crede fortemente in questo paradigma medico  e  per  questo  motivo  promuove  la  nuova  edizione  del Master di  I  livello  in “Sistemi Sanitari, Medicine Tradizionali e Non Convenzionali”  attivato  dal  Dipartimento  di  Sociologia  e  Ricerca Sociale,  in  collaborazione  con  la  Facoltà  di  Medicina  e  in partnership  con GUNA, azienda  leader  in  Italia nel  settore delle medicine naturali e di origine biologica. Il  Master  –  che  ha  aperto  in  questi  giorni  le  iscrizioni  al  nuovo  anno  –  è  un  progetto dell’Osservatorio e Metodi per la Salute (OsMeSa), diretto dalla Prof. ssa Mara Tognetti Bordogna del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, e dall’Associazione per la Medicina Centrata sulla Persona Onlus, coordinata dal Dott. Paolo Roberti di Sarsina.  L’attività formativa è strutturata su 1.500 ore suddivise in lezioni, stage (400 ore) e studio guidato e autonomo, ed è finalizzato alla formazione di figure professionali – manager, responsabili di unità operative – in grado di integrare gli aspetti gestionali ed economici con quelli clinico-assistenziali e delle diverse medicine, nonché con quelli relazionali.  “Il Master – ha dichiarato Tognetti Bordogna – mira a creare una nuova classe dirigente che possa operare  efficacemente  all’interno  di  sistemi  per  la  salute  attuali  e  futuri  che  tendono all’integrazione delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali”. “Il dato europeo di 150 milioni di abitanti che affiancano all’utilizzo di Medicine Tradizionali quelle  Non Convenzionali è già di per sé rilevante– ha aggiunto Roberti di Sarsina – e acquista ulteriore valore sociale anche in Italia dove il 16,5% della popolazione integra questi due paradigmi medici. Questo Master è dunque una straordinaria opportunità formativa per creare una nuova figura di terapeuta  che  sappia  avere  un  approccio  diverso  al  paziente,  caratterizzato  da  una maggiore integrazione tra corpo, mente e spirito”.

Il Master è rivolto infatti a tutti coloro che intendono accrescere professionalità e competenze per migliorare  la  gestione  delle  aziende  sanitarie,  dei  presidi  veterinari  del  servizio  sanitario,  delle Aziende Ospedaliere, degli Istituti di cura, dei centri di benessere, ed è basato sul modello di salute centrato sulla persona. “Abbiamo deciso di fare la nostra parte per sostenere quest’iniziativa di alto profilo – ha dichiarato Alessandro Pizzoccaro, Presidente del CdA di GUNA SpA – perché crediamo nell’integrazione tra le diverse  pratiche  mediche.  Il  numero  di  italiani  che  ricorre  all’utilizzo  delle  medicine  non convenzionali/complementari  è  in  costante  crescita,  e  sono  numerose  anche  le  ASL  che  hanno deciso  di  offrire  queste possibilità  di  scelta  terapeutica. Per  questo motivo  il Master  svolge  un ruolo  fondamentale  per  creare  professionalità  adeguate  alla  pluralità  di  proposte  di  salute riconosciute dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”. Sulla figura del Manager dei “Sistemi Sanitari, delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali” La figura del Manager dei “Sistemi Sanitari, delle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali” con competenze  interdisciplinari  è  finalizzata  all’inserimento  lavorativo  all’interno  del  Sistema Sanitario  –  nazionale  e/o  regionale  –  e  del  più  ampio  contesto  del  Sistema  per  la  Salute.  In posizione di vertice nell’organizzazione e nella gestione delle diverse  tipologie di strutture che si occupano  di  salute,  dalla  direzione  di  unità  operative  complesse  ospedaliere  e/o  territoriali,  al coordinamento  o  consulenza  all’interno  d’istituzioni  pubbliche,  private,  di  terzo  settore,  come assessorati  regionali,  agenzie  regionali per  la  sanità  e  i  servizi  socio-sanitari, Ministero,  cliniche, imprese  farmaceutiche,  imprese  di  servizi  o  fornitrici  per  le  aziende  sanitarie,  società  di consulenza,  osservatori  epidemiologici,  centri  di  ricerca,  hospices,  strutture  che  si  occupano  di benessere, di ricerca sui sistemi sanitari e sulle Medicine Tradizionali e Non Convenzionali, nonché le Università. www.guna.it. http://goodnews.ws/


Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!