Animal Care Expo 2013 Humane Society of the United States

L’evento formativo annuale, creato 22 anni fa e gestito dalla più grande organizzazione protezionistica animale del mondo, la HSUS (= Humane Society of the United States) ha nuovamente avuto luogo a Nashville/Tennessee/Stati Uniti. Tra l’ 8 e il 12 Maggio 2013 si sono riuniti quasi 2000 partecipanti per la “Animal Care Expo 2013”, la maggior parte dei quali provenienti dagli Stati Uniti, e circa 300 provenienti da 40 paesi di tutto il mondo. Tutti i continenti avevano comunque almeno un rappresentante. Questo maxi evento fornisce a tutti i lavoratori del settore (guardiano degli animali, infermiere veterinario, gestore di canili, veterinari, ma anche volontari) il necessario “know how” per svolgere al meglio il proprio lavoro. L’offerta di workshop e relazioni è stata davvero ampia: Gestione di canili/gattili, “fundraising”, relazioni pubbliche, affidamento di cani e gatti, educazione nelle scuole, lavorare con i

media e tanto altro. Sempre più veterinari prendono parte a questi incontri formativi, perché ormai si è capito che i canili/gattili rappresentano situazioni sanitarie particolari. Uno stand espositivo gigantesco (vedi foto) ha messo in mostra tutto quanto c’è di nuovo sul mercato, attrezzi, gabbie, medicinali, e tutto ciò che può servire per tenere i “pet”. Negli Stati Uniti sempre meno cani e gatti indesiderati vengono uccisi grazie a campagne di sterilizzazione e informazione della popolazione. Un buon esempio lo fornisce lo Stato del New Hampshire: i padroni di cani e gatti possono far sterilizzare per soli 10 dollari i propri animali dai loro veterinari. La differenza la paga lo stato. Questo progetto funziona così bene che la richiesta di cani e gatti nei canili è oggi molto superiore all’offerta. Addirittura viene offerto aiuto ai canili di altri stati accettando i loro animali per l’adozione. In alcuni stati girano centri mobili giganteschi (vedi foto) in zone dove non ci sono veterinari per sterilizzare grandi numeri di “pets” ogni giorno. Così l’America fa da battistrada dimostrando come si può risolvere il problema randagismo, purtroppo persistente negli ultimi decenni in tutti i paesi Mediterranei e nei paesi dell’ est, cosa che crea notevoli disagi anche per la salute umana e la sicurezza pubblica. Dorothea Friz, DVM. — www.legaproanimale.dewww.fondazionemondoanimale.comwww.hsus.org —- www.hsi.org —- http://goodnews.ws/


Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!

Share This Post