Bruno e Chiara, i due “cani soldato”, hanno una loro famiglia

 Enpa: conclusione straordinaria, grazie a chi l’ha resa possibile. Bruno e Chiara, i due “cani soldato” accuditi da nostri militari di stanza a Bala Murghab (Afghanistan) e poi trasferiti in Italia, sono stati finalmente adottati. Gli animali erano arrivati nel nostro Paese lo scorso novembre quando, in seguito al rientro del contingente italiano, correvano il rischio di rimanere in Afghanistan senza nessuno che li seguisse, con grave pericolo per la loro stessa incolumità. Il trasferimento è andato a buon fine grazie a una catena della solidarietà che ha coinvolto l’Enpa, il Ministero della Difesa, l’Aeronautica Militare e Nowzad, associazione anglo-americana di protezione degli animali che opera a Kabul. In Italia, Bruno e Chiara sono stati accolti dal rifugio Enpa di Perugia dove hanno completato la quarantena; al termine di tale periodo i cani si sono ricongiunti al loro proprietario che, già impegnato a Bala Murghab, aveva avuto modo di conoscerli e di affezionarsi a loro.«L’adozione di Bruno e Chiara è un epilogo straordinario – ha commentato la presidente dell’Enpa, Carla Rocchi –. Ringrazio tutte le persone che a vario titolo hanno reso possibile una conclusione così felice permettendo agli animali di venire nel nostro Paese e di trovare una loro famiglia». Fonte: Enpa Ente Nazionale Protezione Animali. http://goodnews.ws/


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione Tel. 0574 442669 Pubblicità Tel. 0574 1746090

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Save the Children lotta per i diritti dei bambini in tutto il mondo
Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!

Share This Post