Presentate le idee ad alto tasso d’innovazione per far nascere imprese di successo…

…grazie ai “mini business plan” degli allievi dottorandi. Dallo smartphone che diventa “medical center” allo shopping “senza valigie” alla calza per pazienti amputati ai dispositivi per supportare i non vedenti: otto proposte per il futuro al termine del corso degli economisti Piccaluga e di Minin. Ad ascoltarle il rappresentante di un fondo di investimento. Presentate le idee ad alto tasso di innovazione per far nascere imprese di successo grazie ai “mini business plan” degli allievi dottorandi. Quando i telefoni erano soltanto “fissi”, l’idea di utilizzarne uno “mobile” poteva sembrare avveniristica. Con le dovute differenze e con l’abitudine alla tecnologia che sembra correre veloce quanto l’immaginazione, un effetto simile può farlo oggi pensare al “camerino virtuale” in cui provare vestiti senza la fatica di cercare la taglia e il colore giusto, perché i suggerimenti arrivano dalla rete, oppure ipotizzare la diffusione di supporti che permettano ai non vedenti di attraversare la strada in sicurezza, senza l’aiuto di cani guida.

Dal “sistema moda” al biomedicale passando per la logistica: sono otto le idee innovative e ad alta tecnologia, espresse nelle loro linee principali e sotto forma di un mini business plan, elaborate da altrettanti gruppi di allievi dottorandi della Scuola superiore Sant’Anna e presentate mercoledì 13 febbraio in occasione della lezione conclusiva del corso “Skills and tools for entrepreneurship and technology management” tenuto dagli economisti dell’Istituto di Management Andrea Piccaluga e Alberto di Minin per conoscere gli strumenti fondamentali di gestione della tecnologia e dell’imprenditoria nel settore delle alte tecnologie. Alla seconda edizione hanno partecipato allievi dottorandi in rappresentanza di  tutti i settori della Scuola superiore Sant’Anna, in un clima di efficace interdisciplinarietà. Chi si dedica al Management ha beneficiato della letteratura scientifica e dall’interazione con i colleghi delle classi sperimentali (Medicina, Ingegneria, Scienze Agrarie e Biotecnologie)  che, a loro volta, hanno approfondito le capacità e conosciuto strumenti innovativi che potranno rivelarsi utili, sia che decidano di proseguire la loro “carriera” in ambito accademico o di orientarsi verso interessi di tipo imprenditoriale, magari per sviluppare imprese legate al loro percorso di studio alla Scuola Superiore Sant’Anna. Le idee di business sono state presentate ad Andrea Piccaluga e ad Alberto di Minin, insieme a loro Nicola Redi in rappresentanza di “TT Venture”, fondo che dal 2008 investe in imprese hi-tech innovative. Magari in futuro qualche idea si potrà concretizzare. La

sintesi degli otto progetti: Calza per pazienti amputati: è realizzata con un nuovo materiale ed è arricchita da decorazioni per adattarsi alle varie forme dei monconi. Questa calza migliora il comfort del paziente e contribuisce ad accorciare i tempi necessari al recupero post-amputazione. Dispositivo di supporto per non vedenti di svolgere normalmente attività quali attraversare la strada, riconoscere ed evitare gli ostacoli, senza l’aiuto di cani guida. Capsula motorizzata senza fili per endoscopia dello stomaco che consente al medico di acquisire immagini e dati e di navigare liberamente nell’organo mediante l’utilizzo di un joystick. Applicazione che trasforma lo smartphone in un “medical center”. Con l’aggiunta di pochi dispositivi esterni, lo smartphone è in grado di monitorare i parametri vitali del paziente e inviare le informazioni a livello centrale, in modo da richiedere assistenza in caso di necessità. Piattaforma web che permette ad ogni utente di creare un armadio virtuale in cui provare i vestiti. Interagisce con siti web per la commercializzazione di abiti e con social network, grazie a una webcam. Consente di provare accoppiamenti con elementi presenti nell’armadio (reale) e con oggetti importati da siti web; la piattaforma contiene un algoritmo che suggerisce gli accoppiamenti migliori. Giocattoli che facilitano lo sviluppo di attività motorie in neonati che presentano criticità nello sviluppo, stimolando le capacità di interazione. Soletta sensorizzata senza fili per analizzare la camminata, utile a pazienti impegnati in centri diagnostici riabilitativi o per atleti che desiderano migliorare le prestazioni. Servizio di logistica innovativo che offre la possibilità di cloud shopping, evitando quindi al cliente di trasportare borse e valige pesanti in giro per la città. Fonte: Scuola Superiore Sant’Anna Pisa


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione Tel. 0574 442669 Pubblicità Tel. 0574 1746090

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Save the Children lotta per i diritti dei bambini in tutto il mondo
Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!

Share This Post