Un pezzetto di Marte cade sulla Terra e contiene acqua…

Un meteorite derivante da Marte e rinvenuto in Marocco è differente da tutti quelli esaminati fino a questo momento: è ricco d’acqua e carbonio organico, abbastanza recente e presumibilmente di origine vulcanica. Diversamente degli altri meteoriti conosciuti, pare arrivare dalla crosta esteriore. Un meteorite in questo modo, da Marte, non era mai giunto. NWA 7034 (le lettere stanno per North West Africa, è stato raccattato in Marocco…) è in realtà differente da ciascuno dei 110 campioni di meteoriti originari di Marte fino ad oggi raccolti sul nostro mondo. Ed è molto simile a quelli esaminati dai Rover che hanno toccato Marte in questi anni. Gli scienziati che l’hanno studiato, guidati da Carl Agee dell’Università del New Mexico, riportano su Science di questa settimana che NWA 7034 arriva quasi certamente dalla crosta marziana (lo strato più esterno del pianeta rosso, a contatto con l’atmosfera), differentemente degli altri meteoriti sinora raccattati sulla Terra. Il meteorite ha un contenuto d’acqua maggiore di tutti gli altri meteoriti marziani (noti come SNC, dalle località di Shergotty, Nakhla, e Chassign, dove sono stati ritrovati i campioni più importanti): approssimativamente 6000 parti di acqua per milione, acqua che potrebbe arrivare da una fonte vulcanica o da una falda esterna. In ogni ipotesi, doveva esistere acqua sul suolo di Marte fino al momento in cui tale meteorite ha interagito con l’atmosfera, circa 2,1 miliardi di anni fa. Per di più, come rende comprensibile Andrew Steele della Carnegie Institution (uno dei ricercatori), “Il suo composto è differente da tutti i meteoriti SNC. È composto di pezzetti di basalto saldati, un tipo di pietra che si struttura dal veloce raffreddamento della lava alla presenza di attività vulcanica. Siffatta composizione è molto comune nei campioni lunari, ma non in quelli marziani. La sua combinazione chimica singolare indica la possibilità che arrivi dalla crosta. L’analisi del carbonio indica anche che il meteorite abbia subito processi secondari sulla superficie marziana, il che chiarirebbe la presenza di macromolecole di carbonio organico”.


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione Tel. 0574 442669 Pubblicità Tel. 0574 1746090

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Save the Children lotta per i diritti dei bambini in tutto il mondo
Acquista subito i tuoi libri: consegna gratuita se spendi almeno 19 €!

Share This Post