Home » Buone Notizie, Misteri

Asteroidi e Meteoriti in arrivo. Non è la fine del mondo e il 21/12 non accadrà proprio niente… si spera!

Inserito da

Prima arrivano l’asteroide Toutatis e successivamente le Geminidi. Nel giro di pochi dì transitano l’asteroide Toutatis, scortato da due corpi celesti più piccoli, e le Geminidi, uno fra le più abituali e intense masse di meteoriti, che sfiorerà l’apice fra il 12 e il 13 dicembre. I paraggi del globo terrestre sono più frequentati che mai in questi dì. Da una parte, sono in arrivo le Geminidi, una frotta regolare di meteoriti che come ogni anno stanno per incontrare la traiettoria della Terra e che sfiorerà il suo apice il 12 e 13 dicembre 2012 È uno sciame speciale, quello delle Geminidi.  Invece che da una cometa, come la più rilevante parte degli altri, pare avere avuto inizio da un asteroide, chiamato 3200 Phaeton, rimasto vittima di uno scontro oltre la traiettoria di Marte e che adesso si porta al seguito una nube di frammenti.

L’evento sarà seguito sui maggiori social network e da siti qualificati come Meteor Watch, che diffonderanno in tempo reale e sui social newtork immagini, notizie e calcoli. Dulcis in fundo, le vicinissime ore avvisteranno anche il transito dell’asteroide Toutatis, che passerà a lontananza di sicurezza dal globo terrestre (si spera…), scortato da altri due asteroidi più piccoli, fra l’11 e il 12 dicembre. Prima giungerà un asteroide del diametro di 36 metri e subito dopo un altro del diametro di 15 metri. Poi giungerà Toutatis, che si vedrà alla più piccola distanza dal nostro mondo il 12 dicembre, alle 7,40 della mattina, a 6,9 milioni di chilometri dalla Terra. Un transito da seguire accuratamente, rimarca il Prof. Diego Turrini dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali (IAPS) dell’INAF, non poiché sia pericoloso per il nostro pianeta, tuttavia “dato che le traiettorie di tali corpi celesti possano essere soggetto a deboli cambiamenti a ragione della forza di gravità terrestre e del satellite della Terra, la Luna, (i percorsi possono mutare quanto più è avvicinato il transito) e tali misurazioni servono per indicare con più grande dettaglio le previsioni future riguardanti ai movimenti di siffatti oggetti prossimi al nostro mondo chiamati. Fonte: INAF Istituto Nazionale di Astrofisica


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso

Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166   Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Futuro Verde: la Casa Ecologica con Bioedilizia e Energie Alternative

Come depurare l’acqua del rubinetto risparmiando soldi e guadagnando salute