Aprirà in Sicilia un fantastico Centro Biotecnologie e Ricerca. Porterà lavoro e opportunità all’intera isola

Sanita’: il centro biotecnologie e’ un occasione di crescita! “E’ molto significativo che in un momento di grave crisi internazionale parta dalla Sicilia un progetto straordinario che contribuirà allo sviluppo e alla crescita del Paese. Il Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica, al quale il Governo regionale e’ molto interessato, sara’ fortemente innovativo e strategico, un polo di attrazione internazionale per giovani e ricercatori, un modello di aggregazione che rappresenterà un’eccellenza della medicina e della ricerca, in grado anche di ridurre la mobilità passiva”. Lo ha detto l’assessore regionale per la Salute, Lucia Borsellino, intervenendo al convegno della Fondazione Ri.Med, in rappresentanza del presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. “Tutto ciò – ha aggiunto la Borsellino – e’ stato possibile grazie a un lavoro di programmazione che dopo il risanamento del sistema sanitario regionale ha permesso di pianificare gli interventi sanitari e di reperire le risorse finanziarie necessarie per nuovi e ambiziosi progetti”. – La Fondazione Ri.MED è stata istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ed è nata grazie ad un finanziamento del Governo italiano ed alla esperienza, tecnologia e know how dell’Università di Pittsburgh. (UPMC) – è una  collaborazione internazionale fra Governo italiano,

Regione Siciliana, CNR, University of Pittsburgh e University of Pittsburgh Medical Center (UPMC). Fine della Fondazione Ri.MED, con sede a Palermo, è dare impulso, sostenere e guidare progetti di ricerca biotecnologica e biomedica, aiutando il veloce passaggio di risultati innovativi nella pratica clinica.Ri.MED prefiggerà tale scopo: potenziando la cultura scientifica nel settore delle biotecnologie applicate al progresso e al benessere collettivo. Educando personale scientifico, tecnico ed amministrativo con competenze specifiche, Creando e gestendo laboratori di ricerca biotecnologica. La realizzazione del Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica (CBRB) a Carini è il primo progetto volto a realizzare gli obiettivi della fondazione. A mettere a disposizione l’area su cui sorgerà il CBRB è stata, invece, la Regione Siciliana. Il Centro per le Biotecnologie e la Ricerca Biomedica (CBRB) nascerà a Carini, a pochi chilometri dall’aereoporto di Palermo. Scopo della struttura è divenire un polo di riferimento per la ricerca nelle biotecnologie, un settore in continua crescita. Presso il nuovo centro potranno lavorare circa 600 persone e altrettanti potrebbero trovare un lavoro nell’indotto che la struttura aiuterà a sviluppare. Il personale sarà altamente specializzato: ricercatori in varie discipline, biologi, medici, ingegneri, tecnici specializzati. Il centro, inoltre, avrà effetti positivi sull’intera economia siciliana. Il settore delle biotecnologie è in estrema crescita e il centro di ricerca renderà la Sicilia competitiva a livello mondiale. I Programmi di ricerca: Saranno otto le aree di ricerca che verranno condotte presso i laboratori del CBRB. Le risultanze e i successi dei programmi porteranno a nuove scoperte e a nuove invenzioni, a nuove proprietà intellettuali, e finalmente alla produzione di prodotti commerciali e alla costituzione di nuove imprese.Fonti: Regione Sicilia & Fondazione Ri.MED


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare buone notizie. Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).
Redazione Tel. 0574 442669 Pubblicità Tel. 0574 1746090

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Con Sorgenia sei libero di scegliere l’energia pulita! …e per 24 mesi il prezzo dell’energia può solo scendere. Scopri Libero 24!Gas&Luce per la tua Attività sono più convenienti online con Edison!

Share This Post