Home » University News

Sardegna: Astronauti delle caverne riportano in superficie una nuova forma di vita

Inserito da

Non accade spesso che gli astronauti siano capaci di vantarsi di ricomparire sulla Terra con una nuova forma di vita. Ma quando gli astronauti indaffarati nel corso di formazione in caverna, il progetto ESA CAVES, sono venuti in superficie, trasportavano con loro un particolare esemplare di onisco, o porcellino di terra. Il progetto CAVES ha mandato per sette giorni nel sottosuolo gli astronauti provenienti dai differenti stati aderenti alla Stazione Spaziale Internazionale, per imparare a operare in un gruppo multi culturale e in condizioni estreme. Lo studio scientifico durante i sei giorni di soggiorno nelle caverne della Sardegna includeva meteorologia, perlustrazioni, geologia e catalogazione della vita sotterranea. “Ogni anno esploriamo la zona per preparare la missione di addestramento” dichiara Loredana Bessone, progettista del corso e responsabile del progetto. “Quest’anno, abbiamo notato, in un piccolo stagno, dei crostacei dall’aspetto interessante.”  Buttare l’esca: Gli astronauti hanno collocato delle esche vicino allo stagno in differenti luoghi per attrarre quante più forme di vita possibile, l’astronauta Andreas Mogensen dell’ESA rammenta: “Abbiamo disposto quattro esche in zone pre-definite e avevamo due richiami mobili che avevamo piazzato nelle aree interessate.” Gli studiosi che lavorano nelle caverne generalmente abbandonano le esche per tre settimane. L’allenamento CAVES è proseguito solo sette giorni perciò il responsabile del programma di campionamento, Paolo Marcia, ha

disposto un particolare menu per richiamare la vita sotterranea: “Ho creato un’esca dall’odore veramente forte fatta di fegato e formaggio ammuffito”. Dopo alcuni giorni, gli astronauti hanno selezionato taluni campioni tra le varietà meno comuni e le hanno conservate nell’alcol per trasportarle in superficie. “Eravamo preoccupati di non aver raccolto abbastanza vita sotterranea, così abbiamo chiesto agli astronauti di tornare allo stagno l’ultimo giorno – e tombola!” dice Laura Sanna, responsabile scientifico dei lavori. “Dopo, sia noi che gli astronauti abbiamo controllato i campioni con una lista di specie conosciute” dice Jo de Waele, coordinatore scientifico. Vita sotterranea anfibia: L’esame molecolare prova che i campioni fanno parte di nuove specie di crostacei. Lunghi solamente 8 mm, siffatti animali fanno parte del sottordine degli isopodi terrestri, normalmente conosciuti come porcellini di terra, o onischi. Molti crostacei come granchi, gamberetti e aragoste, vivono in acqua mentre i porcellini di terra sono l’unico gruppo che si è adattato pienamente alla vita fuori dall’acqua. I progenitori degli isopodi terresti paiono essersi evoluti dalla vita acquatica alla vita sulla terraferma. Eccezionalmente, gli astronauti hanno ritrovato delle specie che sono tornate a esistere in acqua, eseguendo un cerchio evolutivo completo.  “Questa scoperta è importante perché si pensava che i pochi onischi acquatici di cui siamo a conoscenza fossero forme primitive da cui i porcellini di terra si erano evoluti. È chiaro adesso che questi animali si sono evoluti per vivere di nuovo nell’acqua” Espone l’esperto degli isopodi Stefano Taiti. “Questo cambia il nostro punto di vista sui processi di evoluzione riguardo agli isopodi terrestri che vivono in un ambiente acquatico.” “Tale ritrovamento riprova pure la teoria che l’evoluzione non è un processo a senso unico ma che le forme di vita sono in grado di evolversi a una forma di vita in ecosistemi in precedenza scordati.” “Ciò mostra che il progetto CAVES offre un programma scientifico veramente interessante mantenendo il suo obiettivo principale: addestrare squadre per il volo spaziale umano in un ambiente operativo analogo sulla Terra” dichiara Loredana Bessone.Fonte: ESA Agenzia Spaziale Europea


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare buone notizie. Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).
Redazione Tel. 0574 442669 Pubblicità Tel. 0574 1746090

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Con Sorgenia sei libero di scegliere l’energia pulita! …e per 24 mesi il prezzo dell’energia può solo scendere. Scopri Libero 24!Gas&Luce per la tua Attività sono più convenienti online con Edison!