Un gigantesco uovo di gallina nel cielo di Saturno…

La sonda Cassini ha consentito di creare la prima immagine di Metone, una bizzarra luna di Saturno di lineamenti tondeggianti e allungati, che occulta molti segreti. Le opportunità per guardarla attentamente sono rare, perche orbita molto prossima a Saturno, nel luogo che Cassini si reca di raramente. Lisciata, di conformazione tondeggiante e allungata, somigliante a un uovo di gallina di 3 Km pressappoco di diametro. Questa è la prima immagine di Metone, uno dei satelliti di Saturno. Il suolo molto lisciato e sprovvisto di crateri, percepibile inizialmente nelle foto della missione, fa dibattere gli scienziati sulla creazione e il passato di una delle più oscure lune di Saturno. Metone, 3 Km di diametro, è uno dei satelliti più piccini di Saturno.  Viene identificato dalla sonda Cassini nel 2004. Cassini scopre pure differenti satelliti del pianeta, fra cui Anthe e Pallene, che gravitano attorno a Saturno prossime al piccolo satellite somigliante a un uovo, di dentro all’anello. E del corpo celeste, fra Mimante ed Encelado. Sarà necessario attendere otto anni dopo la sua scoperta e precisamente il 20 maggio 2012, poiché la sonda Cassini completi un flyby approssimato di questo satellite, giungendo a una lontananza bastante

per fare vedere a noi le prime immagini del suo suolo. Concretizzare delle foto dettagliate di una cosa così piccola è stata un’opera difficile perfino per l’efficientissima sonda NASA-ESA-ASI, che si è dovuta accostare a una lontananza di solamente 1900 Km dall’oggetto, per avere la capacità di scrutare la superficie.  Quanto compare da tale magnifica prima immagine, è particolarmente fantastico. In primo luogo, Metone è di conformazione tondeggiante e diversamente da numerosi oggetti di estensioni similari studiati fino a questo momento, asteroidi e altri satelliti, la cui forza di gravità non è capace per determinarne una conformazione rotonda. Gli studiosi ritengono, che la conformazione tondeggiante e lievemente allungata debba essere un effetto del suo sviluppo di creazione, attualmente oscuro. Per di più, il suolo del satellite è lisciato e a prima vista privo di nessuna traccia di una collisione visibile.  Ugualmente, a valutare dai corpi più piccoli di grandezze simili studiati fino ad oggi, siffatta peculiarità rappresenta un’anormalità da non trascurare. Fra le varie teorie più credibili comunicate dagli scienziati per chiarire tale insolita forma mostra il suolo di Metone come sommerso da polvere sottilissima che, come un forte spruzzatore, avrebbe occultato ogni traccia di cratere o altra protuberanza. L’origine di questo spruzzatore che avrebbe completamente rimodellato il satellite potrebbe essere relazionata ai getti di ghiaccio e altri corpuscoli scaturiti dal polo sud di Encelado, una delle molte rilevanti e recenti scoperte relative al sistema di Saturno. E uno delle molte ragioni per cui la sonda Cassini proseguirà nei prossimi anni a gravitare attorno continuamente più prossimo- alle sue oscure lune.  ≈   Kalogeros Steel


Pubblicizza la tua attività Green con Good News, l’unione fa la forza! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare buone notizie. Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).
Redazione Tel. 0574 442669 Pubblicità Tel. 0574 1746090

Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Con Sorgenia sei libero di scegliere l’energia pulita! …e per 24 mesi il prezzo dell’energia può solo scendere. Scopri Libero 24!Gas&Luce per la tua Attività sono più convenienti online con Edison!

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Share This Post