Volontariato 2012: Dal 1 al 20 agosto a Pollica (SA) i campi della legalità di Legambiente

Gallerano (Legambiente): “Vogliamo diffondere tra i giovani la cultura del senso civico e del rispetto da contrapporre a quella del privilegio e del ricatto” Stefano Pisani (sindaco di Pollica): “Il sogno di Angelo Vassallo è sempre vivo grazie ad iniziative ed azioni concrete come queste ”. La sfida della legalità parte da Pollica (SA), nel piccolo paesino campano dove nel settembre 2010 è stato ucciso il sindaco ambientalista Angelo Vassallo perché impegnato nella battaglia per diffondere la legalità. Proprio da qui Legambiente lancia il suo messaggio ai giovani di tutta Italia invitandoli a partecipare ai campi Ambiente e Legalità, organizzati insieme a Libera, per un modo più giusto, sostenibile, basato sul rispetto delle leggi e soprattutto libero dalle mafie. E sono tanti i ragazzi che hanno deciso anche quest’anno di partecipare ai campi della legalità: ben 20 volontari andranno dal 1 al 20 agosto a Pollica per continuare insieme il cammino iniziato da Vassallo. “Contrastare la mafia – spiega Luca Gallerano, responsabile

del settore volontariato di Legambiente – significa prima di tutto partire dai luoghi dove ha spadroneggiato proprio per lanciare un messaggio di speranza e far capire che anche qui è possibile ricostruire una realtà sociale ed economica fondata sulla legalità, sul rispetto della persona umana e dell’ambiente. L’obiettivo di questi campi è infatti quello di diffondere tra i giovani una cultura fondata sul senso civico che possa contrapporsi alla cultura del privilegio e del ricatto, tipica dei fenomeni mafiosi del nostro Paese” .I volontari saranno impegnati nella tutela del litorale con attività di monitoraggio e pulizia delle coste, opere di sentieristica ed eventi in memoria del primo cittadino scomparso. Grazie a Vassallo, Pollica, insieme alle località costiere di Acciaroli e Pioppi, è diventata una vera eccellenza in Campania ed è un punto di riferimento per la gestione dei rifiuti e per lo sviluppo e l’integrazione delle fonti rinnovabili. La cittadina della provincia di Salerno ospita tra l’altro ospita il Museo della Dieta Mediterranea ed è stata riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Immateriale dell’Umanità grazie proprio agli sforzi del suo primo cittadino ambientalista.“Il sogno e l’amore di Angelo per la legalità – ha aggiunto il sindaco di Pollica, Stefano Pisani – non si è mai fermato ed iniziative simili permettono non solo di continuare a diffondere le sue idee e il suo lavoro, ma anche quella di coinvolgere attraverso azioni concrete i giovani che vogliono un futuro senza mafie basato sulla legalità, il rispetto e la sostenibilità ambientale continuando così a sognare”. Fonte: LEGAMBIENTE

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Share This Post