Home » University News

Una soluzione contro l’inquinamento idrico. La spugna nanotech che pulisce l’acqua

Inserito da

Una soluzione contro l’inquinamento idrico. Un materiale nanotecnologico che assorbe gli olii e respinge l’acqua: è stato ideato dai ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia e utilizzato nella creazione di una spugna capace di assorbire gli olii separandoli dall’acqua e manovrabile con campi magnetici, fornendo così una nuova soluzione al problema dell’inquinamento idrico. In seguito ad incidenti navali o industriali, la salute dell’ecosistema di mari e fiumi può essere compromessa a causa del riversamento di sostanze oleose, come il petrolio, che per l’uomo sono difficili da isolare e rimuovere. Il nuovo materiale è descritto nell’articolo: “Magnetically…” pubblicato dalla prestigiosa rivista dell’American Chemical Society ACSNano, ed è stato ideato dal gruppo Smart Materials coordinato dalla Dott.ssa Athanassia Athanassiou e dalla Dott.ssa Despina Fragouli, al Center for Biomolecular Nanotechnologies (CBN) dell’Istituto Italiano di Tecnologia a Lecce. La spugna nanotech: per saperne di più: La nuova spugna è realizzata con materiali economici e processi nanotecnologici facilmente riproducibili su scala industriale. Il materiale di base è, infatti, la schiuma di poliuretano, un polimero comunemente usato per il confezionamento degli imballaggi e per l’isolamento termico, il quale, trattato con nanoparticelle di ossido di ferro e di politetrafluoroetilene (noto in commercio anche come Teflon),

acquisisce proprietà magnetiche, superidrofobiche e superoleofile.  Il trattamento del poliuretano avviene in due fasi principali. Nella prima fase la schiuma viene bagnata con una soluzione contenente nanoparticelle magnetiche di ossido di ferro; grazie all’assorbimento della soluzione, le nano particelle si dispongono all’interno della struttura porosa del polimero, agganciandosi debolmente al reticolo molecolare. La seconda fase consiste nel deposito delle particelle di politetrafluoroetilene sulla superficie della spugna, che si realizza spalmando polvere di Teflon con una paletta metallica fatta strofinare ripetutamente – il deposito avviene, cioè, sfruttando l’effetto triboelettrico. Tale trattamento rende il materiale capace di assorbire una quantità di sostanza oleosa fino a tredici volte il suo peso. – L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) è una Fondazione di diritto privato istituita congiuntamente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e di favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale. Lo staff complessivo di IIT conta 1041 unità. L’area scientifica è rappresentata dall’86% del personale; il 37% proviene dall’estero: il 22% sono ricercatori che giungono da 38 Paesi e il 15% sono ricercatori italiani rientrati. La produzione di IIT vanta più di 2000 pubblicazioni e ha depositato 121 brevetti, di cui 67 italiani e 54 internazionali. Nella sede di Genova collaborano dipartimenti di Robotica (“Robotica, Cervello e Scienze Cognitive” e “Robotica Avanzata”), dipartimenti orientati alle scienze della vita (“Neuroscienze e Tecnologie del Cervello”, e “Scoperta e Sviluppo Farmaci”) e facility di “Nanochimica”, “Nanofisica”, “Nanostrutture”, “Pattern Analysis & Computer Vision” e “iCub Facility”. A partire dal 2009 l’attività scientifica è stata ulteriormente supportata da dieci centri di ricerca presenti sul territorio nazionale (Torino, Milano, Trento, Parma, Roma, Pisa, Napoli, Lecce). Fonte: Istituto Italiano di Tecnologia

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^