Home » BioSalute, University News

Lavoro: Allenamenti posturali e pratiche di rilassamento contro mal di capo e altri dolori

Inserito da

Abbattuto di più del 30% il mal di testa ed il dolore cervicale nei dipendenti del Comune di Torino. Questi i risultati di una ricerca torinese appena pubblicati su PloS ONE.   I dipendenti del Comune di Torino, che hanno preso parte sul luogo di lavoro ad un progetto della durata di sette mesi, hanno ottenuto una notevole riduzione della cefalea, del dolore cervicale ed alle spalle e della quantità di analgesici assunti. È quanto riportato da una ricerca pubblicata stanotte sulla prestigiosa rivista internazionale PLoS ONE. I partecipanti hanno anche fruito di una netta riduzione dell’intensità del dolore al momento delle crisi. I ricercatori della Sezione Cefalea e Dolore Facciale del Dipartimento universitario di Fisiopatologia Clinica e del CPO Piemonte dell’Azienda Ospedaliero Universitaria San Giovanni Battista – Molinette di Torino hanno paragonato in modo randomizzato 923 impiegati del Comune di Torino, che hanno partecipato ad un programma educativo e di esercizi  (gruppo di studio), con 972 colleghi, che non

hanno partecipato al programma (gruppo di controllo). Mediante l’impiego di diari quotidiani compilati dai soggetti dei due gruppi, essi hanno paragonato i risultati prima dell’applicazione del programma (mese 1 dello studio) con il mese 7 per vedere se vi erano differenze significative tra i due gruppi.  Si è osservato che:  •  all’inizio dello studio il personale di ambedue i gruppi riportava una media di sette giorni di mal di testa al mese e di 11 giorni di dolore a  collo e spalle. Essi dovevano assumere farmaci analgesici tre giorni al mese.  •  Al termine dello studio il personale del gruppo di studio ha riportato una  diminuzione del 34% della frequenza di cefalea, mentre il personale del gruppo di  controllo ha mostrato una riduzione dell’11%.   •  Il gruppo di studio ha anche riportato una diminuzione del 29% del dolore al collo ed alle spalle in rapporto ad una diminuzione del solo 7% nel gruppo di controllo.  •  Per quanto riguarda i farmaci, il gruppo di studio ha riportato una riduzione del 29% dell’assunzione di farmaci analgesici, mentre nel gruppo di controllo vi è stata in riduzione del 13%.  I ricercatori hanno anche voluto indagare se questo programma applicato sul luogo di lavoro abbia ridotto il “fardello globale” della cefalea e del dolore cervicale ed alle spalle, ottenuto moltiplicando l’intensità per la frequenza del dolore. Essi hanno trovato che: •  I dipendenti del gruppo di studio hanno ottenuto una riduzione del fardello della cefalea del 30% in rapporto ad una riduzione del 5% nel gruppo di controllo.  •  Il fardello del dolore cervicale si è ridotto del 34% nel gruppo di studio e del 3% nel gruppo di controllo.  Il professor Franco Mongini, responsabile della ricerca, spiega: “Agli impiegati del gruppo di studio è stato chiesto di eseguire una serie di esercizi posturali ogni due o tre ore e sono state posizionate sul luogo di lavoro delle piccole  etichette rosse per ricordare loro di evitare una contrazione eccessiva dei muscoli della testa del collo durante l’espletamento della loro attività lavorativa. Il programma includeva anche uno o due periodi di 10-15 minuti, durante i quali i soggetti eseguivano a casa, su una comoda poltrona, un esercizio di rilassamento applicando nel contempo

degli impacchi caldi su guance, collo e spalle”. Tale programma, elaborato dal responsabile della ricerca, è stato spiegato mediante la proiezione di un  breve filmato seguita da una dimostrazione ed esercitazione pratica. Ai partecipanti sono stati anche  consegnati degli stampati esplicativi. Il team di ricerca ha successivamente visitato i luoghi di lavoro dopo due e quattro mesi per ribadire il programma nei suoi vari punti. I gruppi di studio e di controllo erano distribuiti  in luoghi di lavoro diversi per evitare una contaminazione dei risultati..  “La cefalea ed il dolore cervicale ed alle spalle rappresentano uno dei più diffusi problemi di salute ed una grande sfida per i clinici” sottolinea il professor Mongini, la cui ricerca è stata finanziata dalla Compagnia di San Paolo di Torino con ulteriore contributo della Regione Piemonte. “Il nostro studio mostra chiaramente che interventi sul luogo di lavoro possono ridurre cefalea ed il dolore a collo e spalle. I metodi adottati sono relativamente semplici e la risposta positiva da parte dei dipendenti suggerisce che il programma può anche essere applicato sul territorio ad una estesa  popolazione. A questo proposito abbiamo recentemente lanciato sul Web un social network (www.nomalditesta.it  o  www.nocervicale.it) concepito specificatamente per ridurre e, per quanto possibile, prevenire il mal di testa ed il dolore a collo e spalle nella popolazione. Chiunque può accedervi gratuitamente e fruire del programma di istruzioni già applicato con successo ad un gran numero di soggetti. Vengono messi a disposizione video e materiale stampabile. Il servizio viene continuamente arricchito con nuove informazioni e iniziative.” Fonte: Azienda Ospedaliero Universitaria San Giovanni Battista, Torino

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^