Home » Buone Notizie, University News

Giovani ricercatori al primo posto nello sviluppo di soluzioni innovative per il benessere degli anziani

Inserito da

Sono stati giudicati i migliori i progetti di Elena Torta, Francesco Ferracuti e Kareithi Gitau una laureata e due dottorandi di Univpm. Bella affermazione dei ricercatori di Univpm al Forum internazionale dell’ Ambient Assisted Living 2011, un’iniziativa finanziata dalla Commissione Europea che dal 2008 coinvolge ventitré stati europei ed extraeuropei con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita delle persone anziane attraverso l’utilizzo e lo sviluppo di soluzioni innovative basate su tecnologie dell’ICT, e di rafforzare la competitività dell’industria europea nel campo dell’ Ambient Assisted Living. Nell’ambito dell’ultima edizione, dunque, tenutasi a Lecce nei giorni scorsi, sono provenienti dalle Marche i primi due dei tre migliori progetti nella classifica finale di giovani ricercatori europei all’interno del Workshop RISE (Research on Innovative Solutions for Elderly), su ventisei contributi inviati, di cui ben quattro

marchigiani. In vetta al podio, al primo posto, figura Elena Torta, giovane laureatasi in Ingegneria dell’Automazione Industriale presso l’Università Politecnica delle Marche e ora dottoranda all’Eindhoven University of Technology, con il progetto europeo KSERA che ha come obiettivo lo sviluppo di un robot umanoide che aiuta le persone anziane, specialmente quelle affette da Bronco pneumopatia Cronica Ostruttiva. Il secondo posto è stato assegnato a Francesco Ferracuti e Kareithi Gitau, due dottorandi del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università Politecnica delle Marche, con un progetto di sviluppo di un’interfaccia sensoriale, che permette agli anziani affetti da deficit motori di utilizzare il “pensiero” per controllare dispositivi di ausilio come una carrozzella motorizzata. Poiché l’età media della popolazione europea cresce e crescerà ancora di più negli anni a venire, sono preziosissime soluzioni di tal genere per l’incremento dell’autonomia e della mobilità delle persone anziane, per promuovere uno stile di vita migliore e più sano per le persone a rischio, per migliorare la sicurezza, per evitare l’isolamento sociale e sostenere il mantenimento della rete multifunzionale attorno all’individuo, supportare le famiglie e le organizzazioni che si occupano di assistenza. Info: Prof. Sauro Longhi Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione. Fonte: Università Politecnica delle Marche Ancona

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Good News, good, news, network, positive, uplifting, l’agenzia di buone notizie e ufficio comunicati stampa online di informazione alternativa e positiva, di salute naturale ecoturismo bioedilizia, agricoltura biologica, alimentazione naturale, energie alternative fantascienza, misteri, parapsicologia, lavoro etico, autoaiuto, selfhelp, webreader, sapere.it