Giunone (Juno) è partita verso Giove (Jupiter) ed ha molte domande… mitico!

Lanciata con successo la sonda Juno con a bordo gli strumenti Jiram e KaT dell’Agenzia Spaziale Italiana. Juno intraprenderà un lungo viaggio che la porterà verso l’orbita di Giove. Sulla sonda anche una targa dedicata a Galieleo Galilei contenente gli appunti sulla scoperta delle lune del pianeta. E’ partita con successo, dal Kennedy Space Center, Cape Canaveral, Florida tramite un razzo Atlas V 551 la sonda Juno con a bordo gli strumenti Jiram e KaT dell’Agenzia Spaziale Italiana (ASI). A circa 54 minuti dal decollo avverrà la separazione dalla sonda che la immetterà nell’orbita. Dopo un viaggio di 5 anni, Juno raggiungerà nel 2016 il più grande pianeta del Sistema Solare: Giove. “Il successo del lancio

della sonda Juno, con a bordo i due strumenti italiani, rappresenta – afferma il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, ing. Enrico Saggese – un  importante risultato per la tecnologia e la ricerca del nostro Paese. Juno con le sue oltre trenta orbite al giorno dovrà dirci e raccontarci, grazie anche al contributo degli strumenti italiani, la vera struttura e la massa di Giove, come è nato e come funziona il suo campo gravitazionale. L’industria e la ricerca italiana hanno dimostrato, con questa missione, di possedere capacità e know-how tali per competere alla pari con gli altri Paesi. Al pianeta Giove l’Italia è legata – ricorda il presidente dell’ASI – anche attraverso Galileo Galilei. Un legame che si è ulteriormente consolidata per la presenza sulla sonda di una targa, realizzata da Asi con il contributo dell’Università di Padova e del suo rettore il prof. Giuseppe Zaccaria, raffigurante lo scienziato italiano e la sua firma con uno scritto di alcune righe dagli appunti sulla scoperta delle prime due lune di Giove”. Gli obiettivi scientifici di Juno consistono prevalentemente nel comprendere l’origine e l’evoluzione del pianeta Giove (attualmente ci sono ben tre teorie diverse sulla sua formazione), determinare la struttura interna del pianeta e cercare se presenta un nucleo solido, esplorare la magnetosfera polare e ricercare l’origine del campo magnetico, misurare l’abbondanza dell’acqua, caratterizzare i venti nella bassa atmosfera e caratterizzare le abbondanze relative di ossigeno e azoto e le variazioni dovute a fenomeni atmosferici. Inoltre, un’altro obiettivo della missione sarà quello di

osservare le aurore boreali di Giove, già osservate dalla Terra, e comprenderne i meccanismi, al fine di studiare il campo magnetico del pianeta e la sua interazione con l’atmosfera.Lo strumento Jiram (Jovian InfraRed Auroral Mapper), realizzato da Selex-Galileo con il supporto del team scientifico dell’INAF, rappresenta il primo spettrometro ad immagine, associato ad una camera nel range dell’infrarosso, presente su un satellite spinning: dotato di uno specchio di de-spinning in grado di compensare la rotazione dello spacecraft permetterà di acquisire simultaneamente immagini ed informazioni spettrali nell’infrarosso attraverso l’uso di un doppio piano focale.Lo strumento KaT (Ka-Band Translator), realizzato da Thales Alenia Space Italia con il supporto del team scientifico dell’Università di Roma “La Sapienza”, effettuerà esperimenti di radio-scienza in grado di fornire informazioni sulla composizione interna del pianeta e sul campo gravitazionale di Giove. Fonte: Ufficio Stampa ASI – Agenzia Spaziale Italiana

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.


Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

 

^ SHOPPING ^

Good News, good, news, network, positive, uplifting, l’agenzia di buone notizie e ufficio comunicati stampa online di informazione alternativa e positiva, di salute naturale ecoturismo bioedilizia, agricoltura biologica, alimentazione naturale, energie alternative fantascienza, misteri, parapsicologia, lavoro etico, autoaiuto, selfhelp, webreader, sapere.it,

Share This Post