Home » Buone Notizie

Ecologisti Liberano Balena Megattera, Lei Ringrazia

Inserito da

Restato intricato in una rete al largo delle rive messicane, il cetaceo sarebbe morto, senza l’azione della goletta di Michael Fishback. Che ne ha raccontati il salvataggio e la felicità di tornare libero. ~ Il nome Megattera deriva dal greco μέγα πτερόν (méga pterón, grande ala), in riferimento alle grandi pinne pettorali, che possono raggiungere una lunghezza pari a circa un terzo di quella del corpo e che sono le più lunghe di tutti i cetacei. Possono raggiungere dimensioni che vanno dai 12 ai 16 m, sebbene

esemplari più lunghi di 15 m siano piuttosto rari e possono pesare fino a 30 000 kg. Sono capaci di compiere delle acrobazie, come il breaching, il lobtailing e il flipperslapping.I maschi producono un complesso canto che può durare da 10 a 20 minuti e che viene ripetuto per diverse ore. Quale sia lo scopo di tale canto, non è ancora molto chiaro, sebbene si supponga che possa svolgere un ruolo nell’accoppiamento. Le megattere sono ben note per le loro stramberie amorose. Esse si girano e rigirano più volte su se stesse nell’acqua battendo la superficie o schiaffeggiandosi reciprocamente con le loro grandi pinne. Tutto ciò genera un forte moto ondoso il cui rumore è percepibile anche a parecchi chilometri di distanza. Come avviene per molte altre specie di balene, il peggior nemico delle megattere è l’uomo, seguito dall’orca. Le megattere, per la loro abitudine di seguire la costa e, a causa delle loro rotte migratorie fisse, costituiscono una facile preda per l’uomo e, allorché viene iniziata la caccia alla balena, è quasi sempre una megattera ad essere uccisa per prima. N.D.R.

Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166 Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Futuro Verde: la Casa Ecologica con Bioedilizia e Energie Alternative

Come depurare l’acqua del rubinetto risparmiando soldi e guadagnando salute