Svelati i Segreti Genetici delle Patate

Sono state pubblicate come storia di copertina sull’autorevole rivista “Nature” le conclusioni degli studi sul sequenziamento del genoma (l’insieme di tutti i geni), della patata svolti dal Potato Genome Sequencing Consortium (PGSC; www.potatogenome.net). Il PGSC, che ha iniziato la sua attività nel 2006, è un consorzio di 29 Istituti di ricerca, tra cui l’Enea, provenienti da 14 diversi paesi. La ricerca ENEA è stata svolta nei Centri di ricerca della Casaccia e della Trisaia e sostenuta da un finanziamento del ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica nell’ambito del Fondo per gli Investimenti della Ricerca di Base. Il gruppo ENEA, coordinato dal professor Giovanni Giuliano, ha contribuito al sequenziamento del DNA e ha inoltre provveduto all’analisi dei geni che controllano la tuberizzazione e

la biosintesi dei carotenoidi (i precursori alimentari della vitamina A) nel tubero. Lo stesso gruppo, qualche anno fa, aveva prodotto, tramite tecniche d’ingegneria genetica, la “Golden potato”, un tubero contenente livelli di provitamina A 3.600 volte più elevati che nei tuberi normali. Quel risultato, come quello odierno, sono pubblicamente disponibili, in quanto ottenuti con finanziamenti pubblici. Si conclude così, con successo, un progetto lanciato alcuni anni fa dall’Università olandese di Wageningen e che ha prodotto un risultato scientifico e applicativo di grande rilevanza visto che il genoma della patata è lungo 840 milioni di basi ed è tetraploide, ovvero è presente in quattro copie per cellula, caratteristica che ne complica il miglioramento genetico tramite incrocio. Il Consorzio ha sequenziato due ceppi diversi di patata, rappresentativi della diversità genetica di questa pianta. Fondamentale è stato l’assemblaggio della sequenza che è stato ottenuto con l’impiego di recentissime tecniche di sequenziamento del DNA a elevato parallelismo e di algoritmi informatici sviluppati dal Beijing Genomics Institute, uno dei membri di PGSC.  La patata appartiene alla famiglia delle Solanacee, che comprende altre piante importanti per l’uomo, come il pomodoro, il peperone e la melanzana. Originaria del Sudamerica, è stata importata in Europa nel ’500. È la quarta pianta alimentare più importante del pianeta. La sua produzione è in costante crescita, specie nei Paesi in via di sviluppo. Ora che il genoma della patata è stato svelato, gli esperti potranno usarlo per attività di “miglioramento genetico assistito”, accelerando la produzione di varietà più resistenti alle malattie, più produttive e nutrienti delle attuali, e riducendo i tempi per il loro rilascio, che si aggirano oggi intorno ai

10-12 anni. Per ulteriori informazioni: Giovanni Giuliano.  Fonte: ENEA Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile ~ Patate; Dal punto di vista nutrizionale le patate sono conosciute principalmente per l’alto contenuto in carboidrati (circa 26 grammi in una patata di 150 g, cioè medie dimensioni), presenti principalmente sotto forma di amidi. Una piccola ma significativa parte di tali amidi delle patate è resistente agli enzimi presenti nello stomaco e nell’intestino tenue, sì da raggiungere l’intestino crasso quasi intatto. Si ritiene che questi amidi abbiano effetti fisiologici pari a quelli delle fibre alimentari.Le patate sono fonte di importanti vitamine e minerali. Una patata di medie dimensioni (150 g), consumata con la buccia, fornisce 27 mg di vitamina C (45% della dose giornaliera raccomandata), 620 mg di potassio (18% della dose giornaliera raccomandata), 0,2 mg di vitamina B5 (10% della dose giornaliera raccomandata), oltre a tracce di tiamina, riboflavina, folati, niacina, magnesio, fosforo, ferro e zinco. Inoltre il contenuto di fibre di una patata con buccia (2 g) è pari al contenuto di fibre del pane integrale, della pasta e dei cereali. Oltre alle vitamine, ai minerali ed alle fibre, le patate contengono svariati composti fitochimici, quali i carotenoidi ed i polifenoli. N.D.R.

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.


Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

 

^ SHOPPING ^

Good News, good, news, network, positive, uplifting, l’agenzia di buone notizie e ufficio comunicati stampa online di informazione alternativa e positiva, di salute naturale ecoturismo bioedilizia, agricoltura biologica, alimentazione naturale, energie alternative fantascienza, misteri, parapsicologia, lavoro etico, autoaiuto, selfhelp, webreader, sapere.it,

Share This Post