Home » Recensioni

Anteprima presenta LA DIETA DEL GUSTO

Inserito da

Dimagrisci in modo naturale e senza rinunciare ai sapori. con il nuovo metodo MANGIARE POSITIVO! Dal 1° giugno il libro di VIRGINIA BICCHIEGA. Medico Ricercatore Nutrizionista dell’Istituto Auxologico Italiano e Docente Incaricato dell’Università di Torino. Desideri dimagrire ma non vuoi rinunciare al piacere della buona tavola eliminando i cibi più saporiti? Non credi ai rimedi miracolosi proposti dalle cosiddette «diete rapide», efficaci sul breve periodo, ma dannose e inutili sul medio-lungo? La dieta del gusto dimostra che è possibile mangiare bene e restare in forma, senza fare sacrifici. Non serve contare nervosamente le calorie presenti negli alimenti e pesare ogni singolo ingrediente, basta seguire un approccio «naturale» ed equilibrato, adatto ai vari stili di vita e alle diverse età.Grazie all’esperienza professionale maturata in uno dei più prestigiosi istituti di ricerca e cura per l’obesità operanti in Italia, Virginia Bicchiega combina in questo libro rigore scientifico e buon senso e rende accessibili a qualunque lettore concetti finora considerati specialistici.Partendo dal presupposto che il vero cambiamento deve essere assimilato con gradualità e convinzione, il metodo Mangiare Positivo! ci invita a ricercare una via personale al benessere, senza subire i condizionamenti dei mass media, della pubblicità e della medicina empirica.Il metodo che mette d’accordo gusto e salute.VIRGINIA BICCHIEGA, laureata in medicina e chirurgia all’Università di Ancona, si è specializzata in biochimica e chimica clinica e in scienza dell’alimentazione a indirizzo nutrizionistico. Docente Incaricato nella Scuola di Specializzazione in Scienza dell’ Alimentazione dell’ Università di Torino, svolge attività clinica e ricerca presso l’Istituto Auxologico Italiano di Milano e Piancavallo. È autrice di pubblicazioni scientifiche in tema di nutrizione e prevenzione cardiovascolare. Svolge attività informativo-educativa come consulente nutrizionista per riviste divulgative quali «OK – La salute prima di tutto», «IO-Donna», «Men’s Health», «Gioia», «Silhouette Donna», «Oggi», «Come stai».  –  Dal libro ••• NO ALLE RESTRIZIONI / SÌ AL GUSTO CON EQUILIBRIO ••• Il pensiero comune è che più la dieta è restrittiva, più funziona, e chiunque è disposto a fare sacrifici. Tuttavia, è molto difficile seguire in modo regolare una dieta restrittiva perché in uno stato di «fame» costante non è facile concentrarsi. È penalizzante, triste e soprattutto irritante! Per molti è difficile ricordare e quantizzare i propri consumi di questo o quel cibo, così come non è facile confezionare o far preparare il proprio pasto in «forma» differente dal resto della famiglia. Inoltre, i pasti

da «separati in casa» hanno nella maggior parte dei casi una sopravvivenza applicativa abbastanza limitata nel tempo, mentre le persone con problemi più o meno gravi di peso beneficiano di una continuità nell’applicazione delle norme dietetiche.È troppo semplice! «Possibile che il metodo MANGIARE POSITIVO! funzioni?» Non vengono promessi cali di peso entusiasmanti e veloci.Tuttavia, non sarà difficile abituarsi al nuovo modo tridimensionale di vedere e gustare il cibo, che è il più naturale, il più istintivo, e inoltre evita alla grande la monotonia di gusti abituale di una prescrizione dietetica classica. Vi sono modeste differenze di apporto lipidico tra un arrosto di lonza e un petto di pollo alla piastra anche se sapori e profumi sono ben diversi. Ciò rappresenta un aspetto importante in quanto, oltre a essere coerenti con i gusti personali, i suggerimenti espressi saranno strategicamente più applicabili nel medio e lungo periodo. ••• NO AL CONTEGGIO DELLE CALORIE / SÌ ALLA DIETA TRIDIMENSIONALE ••• Quando pensano a un qualsiasi cibo le persone «pensano» in modo visivo. I sensi vengono coinvolti quasi nella loro totalità. Viene «rivista» la bistecca e la porzione di patate lì, sul piatto, in un’ottica tridimensionale. Il cibo occupa una certa superficie, ha un certo spessore e ha un suo particolare aspetto ben memorizzato nella mente grazie alle precedenti esperienze. Cosa deduciamo da tutto questo? Che quando pensiamo al cibo lo visualizziamo in un’ottica tridimensionale, focalizziamo la nostra attenzione sul suo volume, non sul suo peso in grammi, sulle calorie, sui grassi ecc. come a volte siamo indotti a pensare dalle molte indicazioni dietetiche in circolazione. Per valutare il volume di un alimento posto vicino a noi su un tavolo o nel nostro piatto sono necessari soltanto pochi secondi, colpo d’occhio e un livello di addestramento grazie al quale possiamo effettuare anche una valutazione quantitativa. «Farsi l’occhio» sulle dimensioni delle porzioni è il modo più semplice di valutazione tecnica; si può migliorare in termini di precisione nel caso in cui si abbia come riferimento un altro oggetto posizionato vicino al cibo che si ha intenzione di mangiare o si utilizzino come termine di paragone i «contenitori» di uso comune, ad esempio il cucchiaio, una palla da tennis, la mano, le nostre dita per valutare lo spessore.Calibrare le porzioni sulla propria mano facilita la nostra vita e rende più semplice anche il pasto al ristorante! ••• CONSIGLI PER L’ESTATE ••• Le temperature piuttosto elevate tendono a ridurre l’appetito, non a caso è il periodo in cui si prediligono le insalate e i piatti freddi; aumenta l’esigenza di liquidi a causa della

cospicua sudorazione e dell’elevata perdita di sali minerali. Reintegrare queste perdite diventa allora un piacevole dovere! Perché piacevole? Semplicemente perché oltre all’acqua, da considerarsi sempre la bevanda ideale, sono indicati anche tè leggeri, frullati, spremute di frutta e di verdure che oltre ai liquidi reintegrano anche i sali minerali perduti. Quando e come bere? Prevenire la sete assumendo almeno un litro e mezzo di acqua durante la giornata. Mai bere troppo e tutto insieme e soprattutto non bere acqua gelata per evitare congestioni! È preferibile consumare l’acqua a una temperatura simile a quella corporea. Va bene bere a stomaco vuoto prima dei pasti e durante i pasti, purché si mastichi bene e non si beva troppo. Bere sino a mezzo litro di acqua durante i pasti non interferisce con la rapidità e la qualità della digestione. Sole e abbronzatura; Iniziamo a chiederci quali sono gli alimenti necessari per aiutare la nostra pelle a mantenere un buon grado di idratazione, ma anche a diventare piacevolmente dorata e scevra di macchie e perché no di rughe. Il colore del sole ci può aiutare: il giallo, l’arancio, il rosso.Nella frutta e verdura sono presenti quantità notevoli di betacarotene, una sostanza che facilita l’abbronzatura. Fra i cibi più ricchi di questa sostanza, elenchiamo in ordine decrescente il quantitativo in 100 g di prodotto edibile: • carote • prezzemolo • peperoncino • rucola • basilico • pomodori • mango • peperone • melone. È inoltre importante assumere abbondanti quantità di vitamina A, che protegge e rigenera la pelle, e di vitamina E, potente antiossidante naturale capace di ritardare il processo di invecchiamento e di disidratazione cellulare. Anche la vitamina C gioca un ruolo importante perché migliora la circolazione cutanea e aiuta a ricostruire il collagene, proteina che mantiene la pelle tonica ed elastica. È necessario quindi mantenere una dieta ben equilibrata, normocalorica, rispettando la distribuzione dei cibi in un numero adeguato di pasti, tre per l’esattezza: una prima colazione abbondante e nutriente, un pranzo più leggero e fresco e nelle ore serali, una cena più completa e sfiziosa!  Ufficio Stampa: Federica Sassi –  etadellacquario.it

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.Inviaci le tue proposte (articoli, foto e video).

Segreteria Redazione Tel. 0574 442669
Promozione & Pubblicità Tel. 0574 1746090

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, facendo una donazione.


Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

 

^ SHOPPING ^

Good News, good, news, network, positive, uplifting, l’agenzia di buone notizie e ufficio comunicati stampa online di informazione alternativa e positiva, di salute naturale ecoturismo bioedilizia, agricoltura biologica, alimentazione naturale, energie alternative fantascienza, misteri, parapsicologia, lavoro etico, autoaiuto, selfhelp, webreader, sapere.it,