MARIO SPEZI COAST TO COAST CHINE, ACQUERELLI, MATITE, TEMPERE, OLI E ALTRI SIMILI AGGEGGI

9 OTTOBRE – 30 NOVEMBRE 2010. Se nell’ultima mostra CONFARTE e la Consulta Cultura & Società avevano presentato per la  prima volta nei loro locali le opere di uno scultore, questa esposizione nasce ancora una volta  sotto   il   segno   di   una   novità   assoluta.   Saranno   infatti   le   caricature   di   Mario   Spezi   ad   essere ospitate nei locali della Sede Provinciale di Confartigianato Imprese Prato (viale Montegrappa 138   –   Prato).   La   mostra,   dal   titolo   “MARIO   SPEZI.   COAST   TO   COAST.   Chine,   acquerelli,  matite, tempere, oli e altri simili aggeggi”, verrà inaugurata sabato 9 ottobre alle ore 17.30, alla presenza   delle   telecamere   di   TOSCANA   TV  con   il   gior nalista   e   conduttore   Fabrizio   Borghini.  Come   si   evince   dal   titolo   della   mostra   l’artista   esporrà   non   solo   le   sue   ben   note   caricature,  apparse   per    molti  anni   a  corredo  degli  articoli  del   quotidiano  “LA   NAZIONE”,       ma   anche  tempere, oli e “altri simili aggeggi”, come li definisce scherzosamente lo stesso Spezi.  La mostra,    realizzata grazie al contributo di Euroconsul s.r.l., FlyArt e Miraglia, rientra tra gli eventi della “Giornata del Contemporaneo” (9 ottobre) promossa dall’AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) con il sostegno della Direzione generale per il paesaggio,  le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e con l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. Mario   Spezi nasce   a   Sant’Angelo   in   Vado   (PU)   nel   1945.   Ha   collaborato   con   il   quotidiano fiorentino “LA   NAZIONE”        fin  dal  1973,   passando    dall a  cronaca   giudiziaria   alla  pagina culturale. Nell’aprile del 2006 è stato protagonista di un clamoroso caso collegato alle indagini. sul   mostro   di   Firenze.   Attualmente   scrive   per   il   “Corriere   Fiorentino”,   edizione   toscana   del “Corriere      della   Sera”.    Ha    lavorato    per   il  “New     Yorker”,     “L’Espresso”,      “L’Europeo”,        il  giapponese “Brutus”, nonché per la RAI (Chi l’ha visto?, Notti blu) e Mediaset. Collabora con “Panorama” e “Gente”. Ma la sua attività non si ferma qui. Sono infatti innumerevoli i saggi ed i   romanzi   pubblicati   in Italia   e   all’estero.   In   particolare   il   saggio  “The  Monster   of Florence”,  scritto assieme a Douglas Preston, è stato tradotto in 18 paesi, dalla Cina alla Gran Bretagna, dalla    Spagna      alla  Russia,     dal  Brasile    alla   Germania.      Di   questo    testo   le  case   produttrici 

americane        United      Artists   e   MGM        hanno      acquistato      i  diritti   per    una    trasposizione cinematografica. Hanno scritto di lui: Oltre   che   all’alterazione   fisiognomica,   Spezi   è   capace   di   legare   molto   bene   i   personaggi,   specie quelli storici, a certi simboli del loro mondo peculiare, dei loro pensieri, opere e vicende. Insomma Spezi è un figuratore che lavora di mano, ma anche di testa.  Dino Pasquali – ARTERAMA. Con Mario Spezi il graffio dell’umorista rivela con l’impietoso flash del suo acume una realtà non sempre gradevole ma avvertita con pirandelliano sentimento del contrario e col doveroso distacco di chi lascia ad altri giudizi morali o politici. Domenico Viggiano, Direttore dell’Accademia di Belle Arti. Stupisce quanto queste caricature siano prive di acredine. Tu, Mario, ignori la beffa. Appartenendo alla aristocrazia dei caricaturisti, quello che trascura i difetti fisici disdegnando di esagerarli, tu ti rivolgi esclusivamente ai caratteri: li sveli, ma non aggiungi una parola di deprecazione. Pier Francesco Listri. Conosco l’opera di Mario Spezi, gli scritti, i racconti, i romanzi (mi permetto suggerire a coloro che amano   la   ricerca   archeologica   libraria   di   impegnarsi   per   trovare   una   copia,   rara,   in   italiano   del romanzo “il violinista verde” miglior opera letteraria dello Spezi), conservo, nel senso di semplice depositario logistico, alcuni quadri del summenzionato artista, ne gusto le azzeccate caricature che lo rendono unico nel messaggio, in un universo che, ancorché variegato, risulta poi piatto laddove la caricatura esce dal ruolo in cui spesso si costringe di distillato della satira politica. Fatta questa lunga inutile e incomprensibile premessa, che se non altro conferma la mia conoscenza del   personaggio,   vorrei   suggerirvi   di   concentrare   l’attenzione   sulla   principale   caratteristica   dello Spezi: Mario è artigiano di Libertà.  Artigiano,   dicono   i   dizionari,   è   “colui   che   produce   oggetti   d’uso   o   di  ornamento   con particolare capacità tecnica e gusto artistico”. Immaginatevi   ora   la   Libertà   come   bene   d’uso,   il   più   indispensabile   all’essere   umano,       adesso metteteci qualsiasi produzione di Mario Spezi e da  essa uscirà un inno alla   Libertà: sia un breve elzeviro,   una   caricatura,   un   libro   sulle   indagini   per   i   delitti   del   Mostro   di   Firenze   che   conduce l’autore, unico in Europa dai tempi della follia del Nazi Fascismo, in galera per reato 

d’opinione, sia un quadro o una chiacchierata fra amici. State pur certi che, coi suoi strumenti artigiani, la penna, il pennello, nel rispetto dell’arte, ci parlerà di Libertà.  Umberto Vannucchi. Io, francamente li ammazzerei. Io i caricaturisti li ammazzerei tutti: gente perfida. I   peggio   sono   quelli   dall’apparenza   gentile,   che   ti   consegnano   il   loro   piatto   all’arsenico   con   un sorrisetto, quasi che ti avessero fatto un piacere. E tu, che si suppone debba essere una persona di spirito, lo devi anche ringraziare. Ringraziare per cosa? Per aver rivelato a tutti il lato più oscuro nel tuo carattere? La verità è che in ogni caricaturista si nasconde lo psicologo. Solo che dall’analista ci vai per tua scelta e non ci si aspetta che si metta a raccontare a tutti come sei.        Sarebbe professionalmente scorretto, perderebbe i clienti.  I peggiori sono quelli come Mario, all’apparenza gentili, che ti fanno parlare per capire come sei davvero. Mai fidarsi! Perché pazienza se uno si limita a esagerare un tratto del viso, pazienza se ti fa il naso più grosso di quello che hai, altro è rivelare quello che di grosso hai dentro e che ritieni non debba essere messo in pubblico.  Ma poi perché chiamarle caricature? Sono ritratti, purtroppo più veri di quelli che ti fa il fotografo.  Roberto Maestro. INAUGURAZIONE:                Sabato   9   ottobre   2010    alle  ore  17.30    presso   la  Sede   Provinciale     di Confartigianato Imprese Prato (viale Montegrappa 138 – PRATO). Nell’occasione verrà distribuito gratuitamente un catalogo della mostra. Seguirà un piccolo buffet. L’ingresso è libero. E’ prevista anche     la  presenza    delle  telecamere     di  TOSCANA       TV    con   Fabrizio   Borghini,    giornalista    e conduttore, e la sua trasmissione “Incontri con l’Arte”. ORGANIZZAZIONE: CONFARTE e la Consulta Cultura & Società di Confartigianato Imprese Prato . SPONSOR: FlyArt, Euroconsul s.r.l. e Miraglia.LUOGHI         DELLA        MOSTRA:       Sede     Provinciale    di   Confartigianato     Imprese     Prato   (viale Montegrappa 138 – Prato).  ORARIO D’APERTURA AL PUBBLICO Dal lunedì al giovedì      8.30-13.00     14.30.18.00 Venerdì  8.30-13.00 (su richiesta apertura nel pomeriggio). DURATA: Dal 9 ottobre al 30 novembre 2010. PER MAGGIORI INFORMAZIONI: Tel. 0574/656239 infocultura@prato.confartigianato.it www.prato.confartigianato.it . PATROCINIO: Comune di Prato, Provincia di Prato e Agenzia per il Turismo di Prato. 

 

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazionedi chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.


Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti).

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, fai una donazione

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Good News l’agenzia di buone notizie e ufficio comunicati stampa online di informazione alternativa e positiva, di salute naturale ecoturismo bioedilizia, agricoltura biologica, alimentazione naturale, energie alternative fantascenza, misteri, parapsicologia, lavoro etico, autoaiuto, selfhelp, webreader, sapere.it

Share This Post