3 Ottobre, torna la Biodomenica! L’agricoltura urbana al centro della BioDomenica 2010

Un giovane italiano su quattro coltiva un orto bio. Gli orti urbani, in particolare, conquistano per la loro capacità di favorire il recupero del rapporto diretto con la terra e con il cibo, di costruire aggregazione sociale e di risparmiare senza rinunciare alla qualità. Il tema della sempre maggiore diffusione degli “orti urbani biologici” è stato al centro del Convegno “Biologico Glocal: nuove forme di agricoltura urbana”, uno degli appuntamenti della Biodomenica 2010, la campagna organizzata da Aiab, Coldiretti e Legambiente.  La Biodomenica torna quest’ anno il 3 ottobre in cento piazze italiane e per la prima volta varca anche i confini nazionali. L’appuntamento di Aiab, Coldiretti e Legambiente da undici anni fa incontrare, nelle strade e nei centri delle città, i produttori biologici con i consumatori alla ricerca di cibo buono e sano.  E proprio in città, negli ultimi anni, si è consolidato l’interesse per l’orto: dalle metropoli come Roma, Napoli, Milano, alle grandi e medie città come Palermo, Pesaro, Bologna, Firenze, Pisa, Torino, fino ai comuni più piccoli come Orbassano, Buccinasco e Chivasso. Si tratta in genere di piccoli lotti di terreno (tra i 40 e i 65 mq.) per lo più di proprietà comunale, assegnati in comodato ai cittadini che ne fanno richiesta e che li coltivano per consumi familiari. Una passione che coinvolge allo stesso modo uomini e donne e che piace ai giovani, considerato che è coltivata da più di uno su quattro di quelli con età compresa tra i 25 e i 34 anni. L’interesse, addirittura, aumenta con l’età e raggiunge quasi la metà degli over 65. L’orto urbano rientra anche tra le buone pratiche utili a rispondere alla crisi climatica, alimentare ed economico-sociale. La Biodomenica 2010 vuole mettere l’accento proprio su questa caratteristica “glocal”, un modello che agisce a livello locale rispondendo alla crisi globale. Al convegno sul

Biologico Glocal, hanno partecipato tra gli altri, Gianni Alemanno (sindaco di Roma), Julien Custot (Fao), Babacar Diop (Presidente Federation ONG du Senegal), Toni De Amicis (Direttore Fondazione Campagna Amica), e Sergio Marelli – (Presidente Comitato Italiano Sovranità Alimentare). Durante la conferenza stampa di presentazione della Biodomenica, seguita al convegno, Andrea Ferrante (presidente Aiab), Stefano Masini (responsabile Ambiente Coldiretti), Sebastiano Venneri (Vicepresidente Legambiente) hanno presentato le piazze italiane e, novità di questa edizione, le piazze internazionali in cui si svolgerà la Biodomenica il 3 ottobre: Senegal, Bolivia, Spagna, Francia e Australia.  –   Una giornata nazionale per promuovere il consumo di prodotti sicuri e di qualità, legati al territorio, alle sue tradizioni e alla sua cultura. L’Aiab (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) in collaborazione con Coldiretti e Legambiente organizzano per il 3 ottobre 2010 l’11esima edizione della Biodomenica. Parlare di agricoltura biologica significa parlare di ambiente, di tutela della biodiversità, di salute, di alimentazione e gusto, di benessere animale, di consumo critico e responsabile, di commercio equo e solidale e di finanza etica. Per queste ragioni l’Aiab (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) in collaborazione con Coldiretti e Legambiente organizzano per il 3 ottobre 2010 l’11esima edizione della Biodomenica. Una giornata nazionale per promuovere il consumo di prodotti sicuri e di qualità, legati al territorio, alle sue tradizioni e alla sua cultura. La Biodomenica ha l’obiettivo di favorire l’incontro tra il mondo agricolo e i cittadini/consumatori, per creare con loro un movimento di opinione in

grado di orientare il mercato e le istituzioni. Le iniziative si svolgeranno nelle piazze delle maggiori città italiane dove si potranno degustare le migliori produzioni biologiche, incontrare i produttori per ricevere informazioni sulle tecniche di produzione e sulle caratteristiche degli alimenti biologici. In ogni città l’iniziativa sarà caratterizzata dalle produzioni tipiche locali: a Napoli si potrà gustare la pizza fatta con ingredienti bio, a Genova il pesto biologico, a Roma il vino dei Castelli, a Firenze l’olio e il farro, in Sardegna i malloreddus e il torrone… Il Tema di quest’anno è “Glocal”. Oggi il biologico si pone come una grande opportunità, partendo dal locale, per rispondere a livello globale alla grande crisi climatica, alimentare ed economico-sociale. Il biologico si propone infatti a livello locale come un modello in grado di  fornire le migliori risposte valorizzando il sapere locale, la biodiversità ed il risparmio energetico. Il tutto concependo una distribuzione che ha come priorità il mercato interno ed il rapporto diretto fra produttore e cittadino/consumatore. Un modello che agisce a livello locale, ma che riesce ad essere una risposta alla crisi globale. Nelle piazze di Biodomenica troverai: * Degustazioni delle migliori produzioni biologiche locali * Incontri con i produttori per ricevere informazioni sulle caratteristiche degli alimenti e sul metodo produttivo * Distribuzione materiale informativo sull’agricoltura biologica * Dibattiti ed eventi sul tema del “Biologico Glocal” * Laboratori, attivitá ludiche e spettacoli di intrattenimento per adulti e bambini.  Saranno presenti in piazza allevatori e agricoltori biologici e inoltre negozi, associazioni, gruppi d’acquisto del biologico Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica

Caro amico lettore, Good News è un progetto aperto e accetta la collaborazionedi chiunque abbia voglia di far circolare novità positive.


Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti).

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, fai una donazione

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Good News l’agenzia di buone notizie e ufficio comunicati stampa online di informazione alternativa e positiva, di salute naturale ecoturismo bioedilizia, agricoltura biologica, alimentazione naturale, energie alternative fantascenza, misteri, parapsicologia, lavoro etico, autoaiuto, selfhelp, webreader, sapere.it

Share This Post