Nuovo farmaco contro la sclerosi multipla. Dall’Italia uno studio

Diagnosi e cura semplici per limitare al minimo le lesioni cerebrali e spinali. Una nuova terapia per la sclerosi multipla. Purtroppo non si tratta di una cura miracolosa, ma di una terapia per l’Insufficienza venosa cronica cerebrospinale (Ccsvi per la comunità scientifica), patologia presente almeno nel novanta per cento delle persone colpite dalla sclerosi multipla. Questa malattia comporta un grave restringimento delle vene cerebrali, che però si trovano all’esterno del cranio, ma nel collo e nel torace. L’ostruzione venosa impedisce al sangue di scorrere normalmente nel cervello, provocando depositi di ferro che danneggiano il tessuto cerebrale, facendo letteralmente impazzire i neuroni. La Ccsvi può essere diagnosticata con un ecodoppler speciale, e viene curata con un trattamento endovascolare in day hospital, che non prevede ricovero, bisturi né anestesia totale. Si tratta di una puntura endovenosa attraverso la quale far navigare un catetere nelle vene del paziente, per poi dilatarle attraverso un palloncino. Più o meno come un’angioplastica, solo utilizzata per la dilatazione venosa e non arteriosa. Tale terapia riduce fortemente il numero di lesioni cerebrali e spinali, migliorando molto la qualità della vita dei malati di sclerosi multipla. È questa la scoperta del dottor Zamboni, direttore del centro malattie vascolari di Ferrara,

che lavora in team con il neurologo bolognese Fabrizio Salvi e altri 15 collaboratori. Zamboni ha convinto la Multiple Sclerosis Society of Canada e gli studiosi del Jacobs Neurological Institute canadese, che hanno lanciato  un’indagine su scala internazionale, che sarà poi diffusa attraverso il Journal of Cascular Surgery. Per sostenere questo progetto è nata a Bologna la fondazione Hilarescere, attualmente impegnata nella creazione di partnership internazionali che possano dedicare sempre più attenzione e risorse nella ricerca per vincere la sclerosi multipla. Nel frattempo la ricerca continua, e nei laboratori si lavora all’individuazione dei geni che scatenano la sclerosi multipla. Il Ministero della Sanità non cambia però le posizioni ufficiali, così come le case farmaceutiche produttrici di interferone, unica cura ufficiale al momento. Che fa incassare milioni di dollari in tutto il mondo. fonte disabili.com  –  La sclerosi multipla (SM), chiamata anche sclerosi a placche, è una malattia infiammatoria cronica demielinizzante, a patogenesi autoimmune,

che colpisce il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale).La grande variabilità dei sintomi che la caratterizzano è conseguenza di un processo di degenerazione della mielina, da qui il termine demielinizzante (o mielinoclastica). La mielina costituisce la guaina che riveste parte del corpo dei neuroni permettendo la trasmissione rapida e integra degli impulsi nervosi. Se in uno stato di normalità le informazioni nelle fibre nervose sono trasmesse a 100 m/s, in un individuo affetto dalla sclerosi multipla la velocità scende gradualmente a 5 m/s. La mielinizzazione degli assoni è un processo che comincia nel quinto mese di vita fetale, ha un picco intorno ai sei-otto mesi di età e si protrae fino ai 2 anni, raramente fino ai 10. Nell’individuo adulto in seguito a distruzione delle guaine mieliniche, non si ha una nuova mielinizzazione.Nel corso della malattia la distruzione delle guaine mieliniche causa il blocco o rallentamento degli impulsi che vanno dal sistema nervoso centrale verso le diverse parti del corpo e viceversa. Le aree in cui la mielina è stata danneggiata vengono anche dette placche; da ciò deriva l’appellativo sclerosi a placche.  N.D.R.

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Share This Post