KoCo2: concept car alla Shell Eco Marathon

Bic Omega e Università di Camerino in pista per la mobilità sostenibile. Bielle Picene è il team che Unicam e Bic Omega schiereranno alla 25° edizione della Shell Eco Marathon. 3.836 chilometri con un litro è il record da battere. Aerodinamica e leggerezza al centro della progettazione. Bic Omega e Università di Camerino parteciperanno alla prossima Shell Eco Marathon che si terrà in Germania presso l’Autodromo Eurospeedway di Lausiz il 4-5 maggio 2010. Il team si chiama Bielle Picene ed è composto da 24 ragazzi del corso IFTS in “Tecnico superiore per la progettazione di veicoli per la mobilità sostenibile”, finanziato dalla Regione Marche e gestito dal Bic Omega. La Shell Eco marathon è una competizione didattica organizzata dalla Shell in Europa, America e Asia per promuovere l’innovazione nel campo della mobilità sostenibile. Giovani ingegneri e progettisti provenienti da tutto il mondo sono chiamati a raccogliere la sfida energetica del futuro: progettare, costruire e guidare una vettura che consumi il meno carburante possibile. A vincere la competizione è il veicolo che percorre più chilometri con meno carburante.

Sono due le categoria ammesse alla gara: Prototipi e Urban Concept. 3.836 chilometri con un litro è il record assoluto stabilito nel 2005 per i Prototipi con alimentazione a idrogeno. Nella categoria Urban Concept ad alimentazione Fuel Cell – introdotta dal 2003 con lo scopo di sperimentare nuove soluzioni per ridurre i consumi delle auto stradali – il record attuale è di 848 chilometri con un litro. 200 sono i team che parteciperanno alla Shell Eco-marathon 2010, provenienti da 29 paesi diversi. Ascoli Piceno è il cuore pulsante di questa iniziativa; infatti Bielle Picene è una squadra interamente targata AP: ascolani sono i componenti del team e ascolani sono i componenti della vettura. La sede operativa dello sviluppo del progetto è quella della Picchio Spa. I ragazzi del team Bielle Picene sono impegnati nella progettazione di un veicolo a benzina (categoria prototipi) che fa dell’efficienza aerodinamica, della leggerezza e della sicurezza del pilota i sui punti di forza. Lo sviluppo di KOCO2 – è questo il nome della loro auto – è iniziato a giugno durante la fase di aula del corso (presso l’ITIS Enrico Fermi di Ascoli Piceno)

e ad oggi viene portato avanti dagli allievi come progetto di stage. Il primo step ha riguardato la definizione delle misure di minimo ingombro del veicolo sulla base antropometrica del pilota. Attualmente il team è impegnato nella modellazione solida del layout del telaio, della carrozzeria e delle varie componenti della vettura. Entro il 18 dicembre il progetto del prototipo sarà ultimato e presentato alla commissione esaminatrice della Shell.  –  Il Corso. “Tecnico superiore di veicoli per la mobilità sostenibile” è un corso Ifts gestito dal Bic Omega in associazione con l’Università di Camerino, l’Istituto tecnico statale Fermi di Ascoli Piceno  e la Picchio (costruttori di auto da corsa). 24 sono gli allievi, selezionati tra oltre 80 candidati provenienti da tutta Italia. La loro avventura è iniziata il 5 giugno e si concluderà con la partecipazione alla Shell Eco-marathon 2010. Selezione del corso Ifts in Tecnico superiore di veicoli per la mobilità sostenibile. La strada verso il traguardo è lunga e piena di cose da imparare; infatti durante questi mesi i ragazzi dovranno imparare come progettare una vettura a basso impatto energetico. Gli aspetti da trattare saranno molti,

dal design all’efficienza energetica, all’aerodinamica, alla progettazione cad. I docenti, provenienti dall’Università e dal mondo del lavoro, seguiranno i loro progressi e li coordineranno nella progettazione del prototipo per la Shell Eco-marathon. La sfida energetica per un futuro migliore è partita! La sfida energetica.  La Shell Eco-marathon è una manifestazione organizzata dalla Shell per promuovere l’innovazione nel campo della mobilità sostenibile. Protagonisti di questa iniziativa sono giovani ingegneri e progettisti provenienti da tutto il mondo. Davanti a loro, la sfida energetica del futuro: progettare, costruire e guidare un veicolo che consumi il meno carburante possibile. A vincere la Shell Eco-marathon non è il veicolo più veloce, ma quello che percorre più chilometri con meno carburante! Ma la Shell Eco-maraton è più di una semplice gara. È  una palestra per le menti dei ragazzi che partecipano e una rampa di lancio per la loro carriera. Lavoro di squadra, determinazione, tecnologia e innovazione: questi sono i pilastri della manifestazione.  fonte bicomega.it & ecomarathon.bicomega.it


Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Share This Post