Ginseng indiano: da un rimedio antico benefici sempre maggiori

La pianta a tutti nota come ginseng indiano, rimedio famoso perchè in grado di rafforzare le difese dell’organismo conto gli attacchi esterni e le influenze negative dello stress, si rivela efficace anche contro ansia, infiammazioni e problemi sessuali. E’ in uso sin dall’antichità nella medicina Ayurvedica, come cura contro i disturbi sessuali, del sonno e dell’insonnia ma anche per il trattamento delle malattie dell’apparato respiratorio come bronchite e asma; come tonico per il fegato e contro l’ulcera; come astringente e antinfiammatorio. In Italia è disposponibile sotto forma di estratto secco delle radici. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato una riduzione del dolore e della disabilità in pazienti affetti da osteoartrite; per proprietà antiossidanti, si rivela utile anche per prevenire i tumori. Tra gli effetti indesiderati c’è da segnalare disturbi gastrointestinali, vomito e diarrea. E’ consigliato inoltre di evitare l’associazione con farmaci ansiolitici a causa dell’effetto sedativo della pianta e di consultare il proprio medico curante per un corretto utilizzo.

Oggi alcuni studiosi lo stanno testando sui malati di osteoartrite, appurando una riduzione del dolore e della disabilità. Per altri è oggetto di studi per le sue proprietà anticancerose. fonte blogscienze.com – Stress, ansia e fitoterapia: la withania somnifera. L’ashwagandha è una pianta efficacissima proveniente dalla tradizione fitoterapica ayurvedica. La withania (Withania somnifera L.), anche detta ashwagandha o ginseng indiano, è una pianta della tradizione ayurvedica, che funziona egregiamente come adattogeno e tonico. Vero e proprio energetico e antistress, è utile negli stati di insonnia, ansia, nervosismo, stanchezza. E’ inoltre un valido antinfiammatorio e, nell’uomo, migliora la formazione degli spermatozoi, l’eiaculazione precoce e l’impotenza. Attenzione tuttavia alle controindicazioni: oltre a non impiegarlo in gravidanza e durante l’allattamento (come per la maggior parte delle erbe), il ginseng indiano non deve essere assunto da chi utilizzi psicofarmaci, poiché se ne sommerebbero gli effetti.  N.D.R.


Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

GOODNEWS Cerca il Meglio per te

^ SHOPPING ^

Share This Post