Home » Buone Notizie

Per Natale regali a misura di bambino: guida all’acquisto dei giocattoli

Inserito da

Come scegliere un regalo sicuro? Natale all’insegna del risparmio, ma nella scelta del regalo per i propri bimbi non si deve trascurare alcuni fondamentali fattori, come quello della sicurezza. I consigli degli specialisti di Humanitas e dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. A Natale è facile cedere alla tentazione delle richieste dei propri figli di fronte alle innumerevoli proposte di giocattoli che invadono negozi e supermercati. Occorre però prestare attenzione alle scelte che, se fatte con leggerezza e scarsa consapevolezza, possono rappresentare un serio pericolo per l’incolumità del bambino. Innanzitutto è fondamentale assicurarsi che ogni giocattolo scelto sia contrassegnato dal marchio CE, che ne garantisce la conformità alle norme europee. Il marchio è obbligatorio in tutta Europa e indica che l’articolo è in regola con la normativa vigente. Attenzione, poi, a non sottovalutare i piccoli shock elettrici, le ustioni da peluche o plastica infiammabili. E ancora: danni all’udito se il volume delle suonerie è troppo alto, o gli occhietti dei pupazzi che si staccano o l’ingestione di frammenti di pelo di peluche che può causare, come minimo, crisi d’asma in bimbi soggetti. Ecco le raccomandazioni del dott. Stefano Ottolini, specialista del Pronto Soccorso di Humanitas. “Innanzitutto è importante rispettare la fascia d’età indicata sulla confezione. Per le caratteristiche dei materiali e la dimensione dei componenti rimovibili, un giocattolo sicuro per una fascia d’età, può risultare molto pericoloso per età inferiori.

Attenzione, poi, ai materiali. In caso di giocattoli di stoffa o di peluche, oltre al marchio CE, è bene controllare che i materiali siano di qualità (imbottitura che non si sbriciola, peli che non si staccano, occhi e naso fissati in modo anti-strappo). Il bambino sottopone il giocattolo a veri e propri test di resistenza e ha una naturale vocazione alla curiosità di vedere cosa contiene, per cui è portato a rompere l’involucro e a esplorarne il contenuto, spesso portandolo alla bocca. Occhi e naso in plastica dura possono essere inalati e provocare soffocamento. E’ bene evitare i giochi alimentati con presa elettrica: per la maggiore sicurezza del bimbo è meglio scegliere quelli a batteria. Fondamentale, poi, verificare che le dimensioni di tutti i giocattoli e delle parti staccabili siano tali da non poter essere inalati o ingeriti. Per i giocattoli meccanici, verificare che gli ingranaggi siano ben protetti e non accessibili al bambino. Le lesioni cutanee e articolari da ‘imprigionamento’ negli ingranaggi sono molto dolorose e talvolta con esiti funzionali importanti”. Anche gli esperti dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, punto di riferimento di livello internazionale per la ricerca e la cura di bambini e ragazzi, raccomandano di tenere sempre alta l’attenzione sulla scelta dei giocattoli, soprattutto quando le condizioni economiche certo non favorevoli fanno propendere per il risparmio come preminente criterio di selezione. Il Dipartimento di Emergenza e Accettazione del Bambino Gesù, con gli oltre 500.000 accessi registrati nei suoi ultimi 10 anni di attività, costituisce un osservatorio privilegiato su quelli che sono i rischi più comuni per la salute dei bambini e degli adolescenti; rischi che non vanno certo in vacanza a Natale.

Tra le cause più frequenti degli accessi al Pronto Soccorso: inalazione di piccoli componenti, ferite causate da giocattoli ridotti in pezzi e reazioni allergiche ai suoi materiali. I medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù hanno raccolto in due vademecum i consigli utili che si propongono di accompagnare i genitori verso una scelta sicura e consapevole dei giocattoli da mettere sotto l’albero: “tutelare l’incolumità fisica del bambino” e “doni a misura di bambino”, disponibili online sul Portale Sanitario Pediatrico all’indirizzo www.ospedalebambinogesu.it. Tra le indicazioni degli esperti del Bambino Gesù per un acquisto in piena sicurezza: fare attenzione alla presenza dei marchi di qualità, specie sui prodotti meccanici o elettrici, evitare giocattoli che rompendosi possono creare schegge acuminate o taglienti e oggetti con parti che staccandosi possono essere inalate o ingerite. Inoltre, fare attenzione ai materiali che possono essere colorati con sostanze tossiche. Nel quadro del “regalo-perfetto” che vada incontro all’esigenza di sicurezza del genitore, senza però trascurare i desideri del bambino, non potevano mancare anche le indicazioni degli psicologi del Bambino Gesù. Considerare l’età di chi lo riceve, non lasciarsi condizionare dagli schemi convenzionali della divisione tra bambini e bambine, non lasciarsi sopraffare dai suggerimenti della pubblicità ma soprattutto tenere sempre a mente che non è certo il peso economico del dono che fa la felicità, ma la condivisione del gioco che porta il bambino ad imparare a non accumulare giocattoli senza dar loro alcun valore. fonte humanitasalute.it


Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws