Home » Buone Notizie

Prato: Il tetto fotovoltaico più grande d’Italia al nuovo polo logistico Coop

Inserito da

Un magazzino “tutto verde”. Dal tetto alle fondamenta. Inaugurato martedì 17 novembre il nuovo polo logistico di Coop Italia non food di Prato che ospita un impianto fotovoltaico della potenza di 2895 kW, il primo per dimensione in Italia tra gli impianti montati su singola copertura.  Per una produzione di 3.200.000 kWh di energia elettrica, grande quanto 5 campi di calcio e una serie di accorgimenti analogamente eco-compatibili: caldaie a condensazione, riscaldamento a pavimento, sonde di luminosità per il controllo delle lampade fluorescenti con alimentatori elettronici di classe A. Un investimento di circa 100 milioni di euro. Un magazzino tutto “verde”. Dal tetto alle fondamenta che è già attivo e che entrerà a pieno regime a gennaio 2010 quando sarà completato l’utilizzo delle scaffalature e saranno trasferite lì le sedi del consorzio logistico e per gli acquisti non alimentari. Da qui si movimenterà qualcosa come 730.000 metri cubi di merci destinate a rifornire i reparti non food di oltre 1400 punti vendita Coop in tutta Italia. Il nuovo polo logistico è stato inaugurato martedì 17 novembre alla presenza, tra gli altri, di Claudio Martini, presidente della Regione Toscana e di Roberto Cenni sindaco di Prato. Solo sul fotovoltaico ad esempio Coop prevede entro la fine del 2009 la messa in funzione di circa 50 impianti per complessivi 12000 kW, equivalenti a un investimento di oltre 50 milioni di euro sostenuti dalle 9 grandi cooperative di consumo. “Dai consumatori ai fornitori ai singoli punti vendita. Il nuovo edificio occupa un’area di 100.000 mq circa ed è costituito da un fabbricato ad uso magazzino di 50.000 mq di superficie, di una palazzina uffici di circa 7700 mq suddivisi su 4 piani, oltre a circa 35.000 mq fra piazzali di manovra e aree di sosta. L’acciaio e l’uso di ampie vetrate caratterizzano architettonicamente l’intera struttura. Progettato da Inres, si compone di 15.650 pannelli in silicio policristallino forniti da Mitsubishi Electric che vanta oltre 25 anni di esperienza nell’industria solare, e una produzione a regime, di 3.200.000 kWh di energia elettrica. Una produzione questa che consente di non immettere in atmosfera 1.860.000 kg di anidride carbonica all’anno. Pari al consumo medio annuale di 1185 famiglie o al consumo annuale di 14200 frigoriferi in classe A+ o di 22.000 personal computer in classe A Energy Star.  L’anidride carbonica risparmiata in un anno equivale a quella assorbita da 2650 alberi nella loro intera vita.

In termini energetici complessivi, l’impianto non solo sarà in grado di soddisfare al completo fabbisogno di energia del nuovo polo logistico, ma produrrà un quantitativo di energia eccedente; il surplus, stimato in 500.000 Kw, sarà immesso e ceduto sulla rete di distribuzione nazionale. L’impianto sul tetto è inoltre integrato da 5 inseguitori solari, costituiti da 60 pannelli fotovoltaici Mitsubishi Electric, della potenza complessiva di 11,4 kW posizionati all’entrata del parcheggio che si orienteranno per massimizzare la produzione.La curiosità. Coop Italia ha stretto un rapporto di collaborazione con il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci; nell’atrio d’ingresso con cadenza annuale saranno proposte opere d’arte contemporanea della collezione. La prima installazione, visibile già dal giorno dell’inaugurazione, dal titolo “Invaders” è opera dell’artista Paolo Masi. Una serie di cerchi in plexiglas colorati e distribuiti come una libera pennellata di colore sulla parete, colloquia con l’ambiente che l’accoglie e cambia la percezione dello spazio architettonico. Lunedì 16 novembre ha aperto il Parco*Prato: un nuovo modo di fare shopping. E’ una struttura all’avanguardia nel suo genere, che nasce con l’intento di offrire un nuovo approccio al modo di fare la spesa. È un Parco, cioè un insieme di attività che mantengono autonomia l’una dall’altra, destinato a diventare una risorsa in più per una città come Prato così ricca di iniziative culturali. L’accesso è veloce, diretto e semplice sia ai servizi che alle attività commerciali, grazie alla riscoperta del portico e della piazza, tradizionali elementi delle nostre città.  Inoltre, il Parco s’inserisce con armonia nel territorio circostante ed è stato costruito nell’ottica della salvaguardia dell’ambiente e del risparmio dei consumi energetici. Il Parco*Prato è posto in un luogo baricentrico rispetto alla provincia: una collocazione che ne fa un naturale polo di attrazione sul territorio, capace di dare una nuova centralità alla città. È un investimento importante in un momento di crisi, pensato come un volano per l’intera economia cittadina. La sua funzione non sarà in concorrenza con le attività tradizionali – commerciali, artigianali e di servizio – che si svolgono in città, ma al contrario quella di valorizzare il tessuto economico pratese. Insieme alle attività produttive ci saranno anche servizi di pubblica utilità: studi medici e professionali, palestra, servizi sociali. È un luogo pensato per svolgere una funzione di ritrovo anche grazie alla cura architettonica e al design. La comodità, la semplicità e la piacevolezza di questa struttura sono i suoi punti di forza, tutti al servizio della città di Prato. IL SUPERMERCATO COOP. Non è solo un trasloco del supermercato di Via Viareggio, ma nasce un format di ultima generazione per offrire una maggiore comodità negli acquisti, più servizi, più prodotti e sempre più risparmio. Il nuovo supermercato Coop, con una superficie di vendita del 20% in più rispetto alla precedente struttura ha un’offerta  molto più ampia, in grado di soddisfare ogni esigenza ed è dotato delle più moderne tecnologie.

Per ridurre i tempi di spesa sono state introdotte le casse automatiche FAST line, ovvero il ” conto fai da te”: basta leggere il codice a barre del prodotto, pagare ed è fatta. E c’è anche il Salvatempo Fast line, sempre più veloce. Se non c’è la rilettura si fa tutto da soli. All’ingresso il supermercato si presenta con una grande piazza che ricorda l’ambiente del mercato di antica tradizione: luogo per gli acquisti, ma anche di socializzazione fra le persone. Sulla piazza si affacciano i vari reparti freschi: l’ortofrutta, i freschi confezionati, la forneria e la pasticceria con tanti prodotti di nostra produzione, la gastronomia e la rosticceria.  Seguono le carni e la pescheria. La parte dedicata ai  generi vari e non alimentari ha una struttura più semplice e lineare per consentire una maggiore facilità negli acquisti, ha un vasto assortimento e si presenta con punti molto caratterizzati, come ad esempio la cantina dei vini, l’angolo dei prodotti per animali, i prodotti per la pulizia e l’arredamento della casa, la profumeria e la cura della persona, i giocattoli e la cancelleria, oltre ad un grande reparto libri.  Molta attenzione è stata riservata alle produzioni locali in coerenza con la politica che la Cooperativa segue da sempre di grande attenzione al territorio, a sostegno dei produttori e per contribuire allo sviluppo dell’economia locale. A Prato sono inoltre presenti due novità: Una è QuiScount, un’area collocata all’interno del supermercato dove saranno presenti oltre 350 prodotti di primo prezzo dei vari reparti: dai generi vari ai salumi, dai latticini ai surgelati. Si potranno trovare anche prodotti di marca in formati diversi dall’assortimento usuale, venduti a prezzi particolarmente vantaggiosi. Questo servizio a cui si può accedere direttamente può essere utilizzato in modo del tutto autonomo dal supermercato. L’altra è rappresentata dalla carne della razza calvana, il sistema montuoso collinare a nord di Prato, da cui questa specie ha preso il nome. Unicoop Firenze molto impegnata nella politica della “filiera corta” ha raccolto l’invito dell’Apa (Associazione provinciale allevatori) e ha deciso di avviare la vendita a Prato per contribuire al rilancio della razza e dare una mano agli allevatori della zona. IL PARCO*PRATO. Il Parco*Prato ha una superficie lorda complessiva di 38.416 mq, ospita oltre al Supermercato COOP, sette medie superfici (da mille a settemila metri quadrati), negozi tradizionali e attività artigianali selezionati fra operatori del territorio pratese oltre ad un’area ristorazione e uno spazio bimbi.  Inoltre ci saranno anche servizi di pubblica utilità: studi medici e professionali, servizi pubblici e privati: dal wellness, alla medicina del lavoro, al centro auto. Il grande porticato che lo caratterizza dal punto di vista architettonico assume l’aspetto di una strada coperta su cui si affacciano le superfici commerciali.  Percorrendolo si raggiunge la piazza centrale. Quest’ultima è collegata con una passerella al quartiere San Giusto, sottolineando così il rapporto di contiguità e integrazione con il territorio. Sul perimetro della piazza si affacciano le attività commerciali e di servizio, mentre i piani superiori accoglieranno studi medici e professionali. Al centro della piazza un edificio a vetri ospita realtà artigianali, produttive e commerciali, al primo piano, la ristorazione con ampie terrazze all’aperto.

Il Parco avrà un numero dipendenti pari a circa 550 persone compreso il personale del supermercato e delle aziende esterne di servizio: questa cifra crescerà ulteriormente con l’insediamento di altre attività. L’AMBIENTE IN MENTE.  Energia elettrica da fonti rinnovabili, riduzione del consumo di acqua e forme di climatizzazione d’avanguardia per il massimo risparmio energetico. Il Parco*Prato si è dotato di veri e propri gioielli della tecnologia per contenere l’impatto ambientale. Un impianto fotovoltaico: fornisce circa 900 mila kwh all’anno, pari al 30% dell’energia necessaria per il supermercato Coop: una produzione che equivale al consumo medio annuo di circa 330 famiglie e consente una mancata emissione in atmosfera di 520 tonnellate di CO2. I pannelli solari: producono il 62% del fabbisogno di acqua calda sanitaria e consente un risparmio di circa 5.000 mc/anno di metano. Illuminazione: ampi lucernari per sfruttare la luce naturale; illuminazione ad alta efficienza con il controllo automatico del flusso luminoso e lampade fluorescenti ad alto rendimento dotate di reattori elettronici caratterizzano l’impianto del supermercato. Questi accorgimenti consentono di risparmiare circa il 25% dell’energia. Recupero acqua piovana: due vasche di raccolta dell’acqua (circa 600 mc) serviranno ad alimentare le cassette di scarico dei servizi sanitari e ad alimentare l’impianto di irrigazione. Risparmio energetico impianti: nel supermercato è stato realizzato un impianto frigo per i generi alimentari e nel Parco gruppi per il condizionamento ad alta efficienza. Vi sono inoltre sistemi di recupero calore aria, inverter per i motori dei tappeti mobili oltre ad un sistema di gestione elettronico per ottimizzare l’accensione e lo spegnimento degli impianti. Free-cooling: tutte le unità di trattamento dell’aria sono in grado di rinfrescare gli ambienti attraverso l’immissione di aria esterna, in caso di condizioni climatiche ottimali. Questo consente la possibilità di risparmiare energia durante le mezze stagioni. Ricarica dei veicoli elettrici : Nel parcheggio a raso sono disponibili nr.  4  postazioni di ricarica gratuita di auto e motocicli elettrici. Pista ciclabile che si sviluppa lungo tutto il fronte del Parco. UNA VETRINA PER LA CITTA’. Il tessile, soprattutto a Prato, è associato alla produzione di filati. Ma tessile vuol dire anche moda, design, ricercatezza. La filosofia delle iniziative interne al Parco*Prato sarà sotto il segno della condivisione della sfida per il rilancio produttivo, economico della città. Gli eventi che saranno organizzati nel corso dell’anno saranno orientati alla selezione e alla creazione di una “rete delle eccellenze” sparse sul territorio. Ogni settore ne sarà coinvolto: dalla cultura, alla moda, dall’associazionismo alla ricerca e innovazione. Chi a Prato è in prima fila per proporre idee e innovazione sarà ospite naturale del Parco*Prato. LARGO AI GIOVANI.  Uno spazio particolare che affaccia sulla piazza è dedicato ai giovani: circa 150 mq destinati alle attività culturali, sociali e ludiche mirate a questa fascia di popolazione e gestite da operatori no profit.   fonte e-coop.it


Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws