Home » BioSalute

Formazione continua in medicina Duemila operatori a Cernobbio

Inserito da

Duemila operatori sanitari provenienti da tutta Italia sono attesi domani a Villa Erba di Cernobbio per la prima “Conferenza nazionale sulla formazione continua in medicina”. Per l’occasione, il Sant’Anna presenterà la propria attività di aggiornamento del personale a distanza, con lezioni seguite in videoconferenza. Una possibilità che ha coinvolto negli ultimi quattro anni oltre 6mila medici e infermieri. L’appuntamento in programma a Cernobbio domani e martedì è promosso dalla Commissione Nazionale che si occupa di Ecm (Educazione continua in medicina) per conto del ministero della Salute. Alla convention sono attesi oltre 2mila professionisti. L’azienda ospedaliera Sant’Anna sarà presente con uno stand, allestito in collaborazione con Gds Communication, dove presenterà in particolare l’attività di formazione a distanza, tema clou del congresso in programma sul Lario. In materia di lezioni e corsi di aggiornamento effettuati a distanza, in videoconferenza, già dalla seconda metà del 2005 il Sant’Anna ha sviluppato un progetto d’avanguardia a livello nazionale. Un lavoro fatto con Gds, partner tecnologico dell’azienda ospedaliera di via Napoleona. «Dal giugno del 2005 al luglio del 2009 – spiega Mario Fraticelli, responsabile della formazione aziendale di via Napoleona – ben 6.554 medici del Sant’Anna hanno partecipato ad almeno un corso di formazione a distanza.

Complessivamente, le presenze in aula sono state 18.523, con una media di 2,8 corsi frequentati da ogni professionista coinvolto». Gli utenti dei corsi sono distribuiti in circa 50 sedi nelle principali città italiane da cui accedono contemporaneamente alle sessioni didattiche a loro dedicate. «Il numero di medici che ha partecipato ai corsi – aggiunge Fraticelli – è progressivamente cresciuto fino ai 2.106 dell’intero 2008 e ai 1.976 medici registrati nel solo primo semestre del 2009». L’esperienza del Sant’Anna sarà presentata ufficialmente in occasione della due giorni di Cernobbio. I responsabili scientifici della Conferenza infatti hanno chiesto agli esperti di via Napoleona di intervenire per illustrare i risultati del lavoro fatto in tema di formazione a distanza. L’intervento degli operatori dell’ospedale di Como è in programma nella giornata di martedì. La sperimentazione di nuove modalità formative e la possibilità di veder riconosciuti in Italia corsi di aggiornamento seguiti all’estero sono due degli argomenti principali che saranno oggetto di discussione. C’è grande attesa in particolare sulle nuove regole di accreditamento e sulla possibilità di avviare ufficialmente la formazione a distanza anche in campo sanitario, con l’opportunità di raggiungere una vasta platea di utenti direttamente nelle loro sedi di lavoro o nelle loro abitazioni.  fonte corrierecomo.it


Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws