Coelho regala tre romanzi al popolo del web

PAULO COELHOPAULO COELHO è sicuramente un uomo dei nostri tempi. Forse più degli altri due scrittori che gli contendono la palma di autore più venduto nel mondo, ovvero l’americano Dan Brown e l’inglese J. K.Rowling. Coelho lo è non soltanto perché, con i suoi libri, ha saputo intercettare un diffuso desiderio di sacro dandogli forme appetibili, semplificate e carismatiche o è diventato un maestro del marketing di se stesso. Lo è soprattutto perché ha capito la rete e l’ha utilizzata prima e meglio di altri intellettuali della sua generazione. Così succede che agli incontri, sempre affollatissimi, con i suoi fan li saluti con un «arrivederci, continueremo a parlare su Myspace». Proprio a loro, agli internauti, ha quindi deciso di regalare tre nuovi libri, concedendo la possibilità di scaricarli gratuitamente dal suo sito www.paulocoelho.com.br. «Cari lettori» ha scritto Coelho su Twitter, in occasione del suo 62esimo compleanno, caduto il 24 agosto, «questi tre libri saranno disponibili solo su Internet e non ho intenzione di venderne i diritti a nessun editore per i prossimi due anni. Con amore, Paulo». L’autore brasiliano da cento milioni di copie, tradotto in 66 lingue, ha scelto perciò la strada del “copyleft”, prendendo posizione – non sempre con il gradimento dei suoi editori – nel grande e complicato dibattito sulla metamorfosi dell’idea stessa di diritto d’autore.Fu proprio una copia pirata digitale del suo libro “L’Alchimista” che, nel ’99, gli permise una diffusione lampo in Russia, passando da appena diecimila copie vendute a un milione in un solo anno.

PAULO COELHO2E questo episodio gli fece capire chiaramente le straordinarie potenzialità, comunicative e promozionali, di Internet. I volumi scaricabili, del tutto inediti, sono due romanzi, “Il cammino dell’Arco” e “Storie per padri, figli e nipoti”, ai quali si aggiunge una raccolta di suoi scritti già pubblicati in rete, “Il guerriero della luce”. Il download è gratuito in varie lingue fra cui l’italiano e in molteplici formati, dal pdf a quelli elettronici per Kindle o Sony Reader. Naturalmente per Coelho non si tratta di recitare il de profundis del libro stampato «ma per uno scrittore Internet è un formidabile strumento per incrementare il desiderio di leggere del pubblico.La gente scarica, legge qualche pagina, poi va a comprare il libro. Attraverso la rete puoi dare ai lettori la possibilità di conoscere i tuoi libri e scegliere se comprarli oppure no». La scrittura non è l’unico mezzo utilizzato, comunque, da Coelho per comunicare in Rete. Lo scorso anno lo scrittore ha promosso su Myspace un “web-generated film”, creato dai suoi fan e tratto dal romanzo “La strega di Portobello”. Il film, intitolato “The experimental witch project”, sarà presentato, in anteprima mondiale, al Festival del cinema di Roma che si svolgerà dal 15 al 23 ottobre. Ma non è tutto. Coelho è sempre prodigo di spiegazioni: «Navigando in rete ho visto moltissime pagine di miei lettori che sono attrici, attori, musicisti, registi, sceneggiatori. E ho pensato: perché non fare un film insieme, perché non offrire lo stesso aiuto che ho ricevuto io? La capacità della rete di connettere persone, artisti, musicisti e filmaker nel mondo è assolutamente unica. Sono perciò particolarmente felice di vedere realizzato questo progetto. Ora più che mai sono convinto che creare è condividere». fonte  ilsecoloxix.ilsole24ore.com

logo-108x89123
Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

Share This Post