Sardegna “Regina delle Vele”

goletta-verdeSardegna “Regina delle Vele” per Goletta verde di Legambiente, che premia ben 35 località dell’Isola con le famose “vele” sulla pulizia delle acque balneabili. La Guida Blu realizzata insieme al Touring Club premia 3 Comuni sardi, Domus de Maria, Posada e Baunei, con il massimo dei voti (5 vele). In Sardegna, però, non mancano i problemi, soprattutto alla foce di alcuni fiumi. Grave la situazione per il rio Mannu (Ss) e nel canale Sarrala (Og), oltre i limiti di legge anche le foci del Siniscola (Nu) e del Coghinas (Ss). CAGLIARI – Goletta Verde è tornata in Sardegna anche quest’anno, in un nuovo viaggio attraverso le aree critiche dell’Isola. Dopo aver premiato 35 località costiere con le famose “vele”, l’imbarcazione ecologista ha deciso, da quest’anno, di concentrare la sua azione con analisi mirate nelle zone più a rischio. Per questo motivo l’indagine, anche in Sardegna, si è concentrata sulle foci dei fiumi, giudicate in maniera positiva dai biologi dell’associazione, anche se 4 punti destano maggiore preoccupazione.

illustrazione di Milo Manara(illustrazione di Milo Manara) “Considerando l’estensione della Sardegna e i suoi 1.731 chilometri di costa – commenta Stefano Ciafani, responsabile scientifico Legambiente – i dati emersi dal monitoraggio della Goletta Verde possono essere considerati globalmente positivi. Ma se da una parte è innegabile che la Regione Sardegna si sia impegnata nella salvaguardia e nella promozione dell’ambiente, dall’altra i problemi di depurazione sussistono tuttora”. Sotto accusa ci sono le foci del rio Mannu (Ss) e del canale Sarrala (Og). Meno gravi, ma con valori di contaminazione microbiologica oltre i limiti di legge, anche le foci del Siniscola (Nu) e del Coghinas (Ss). Accanto a questi problemi che Legambiente si augura possano essere subito risolti, ci sono anche i lati positivi della visita di Goletta Verde. Nella Guida Blu pubblicata insieme al Touring Club figurano ben 35 comuni costieri sardi, che presentano una media di 3,5 vele (il giudizio sulla pulizia delle acque va da 1 a 5 vele, che è il massimo). Tra questi Comuni virtuosi ci sono 3 amministrazioni che sono state premiate da Legambiente con le 5 vele, un traguardo che rende davvero la Sardegna la “Regina delle Vele”. I campioni del mare pulito sardo sono Domus de Maria in provincia di Cagliari, con la Baia di Chia, Posada in provincia di Nuoro e Baunei nella provincia dell’Ogliastra.

cartolina“Questa flotta di Comuni delle Vele non solo ci rende orgogliosi – commenta Vincenzo Tiana, presidente Legambiente Sardegna – ma è frutto di un impegno verso l’ambiente profuso a tutto tondo. Negli ultimi anni, la regione Sardegna si è impegnata per la salvaguardia del patrimonio costiero dell’Isola. Per proseguire in questo cammino di sviluppo sostenibile chiediamo alla Regione di rafforzare il Piano paesaggistico regionale (PPR), o quantomeno di chiarire una volta per tutte cosa intenda fare del Piano”.  fonte sardegnaoggi.it

Promuovi la tua attività Green con Good News, per un mondo più verde! Clicca qui: ECO partners

Sostieni l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie, con una tua donazione ≈ un € x un sorriso
Redazione & Pubblicità Tel. 380 2664166  Scrivi a: goodnews@goodnews.ws

Futuro Verde: la Casa Ecologica con Bioedilizia e Energie Alternative

Come depurare l’acqua del rubinetto risparmiando soldi e guadagnando salute

Share This Post