Home » BioSalute

Cina: topo clonato da cellule della pelle

Inserito da

mouse_sexStaminali. Creati topi da cellule adulte riprogrammate
Sono stati creati i primi topolini partire da normali cellule adulte riprogrammate e riportate allo stadio di cellule ‘bambine’, staminali. Uno dei topi, divenuto adulto, come un topolino qualunque, si e’ riprodotto ingravidando una topolina e facendo cuccioli sani.

Annunciato in contemporanea dalle riviste Nature e Cell Stem Cell, ‘si tratta di un grande risultato scientifico che prova definitivamente che le ‘staminali etiche’, ottenute riprogrammando cellule adulte e senza il sacrificio di embrioni, sono staminali embrionali a tutti gli effetti che potrebbero un giorno essere usate per terapie su misura di paziente’, commenta la notizia il preside della Facolta’ di Medicina dell’Universita’ di Tor Vergata di Roma Giuseppe Novelli. Il traguardo si deve a Fanyi Zeng dell’Universita’ di Shanghai Jiao Tong e Shaorong Gao del National Institute of Biological Sciences di Pechino. Il primo nato della cucciolata e’ stato battezzato ‘Xiao Xiao’, Piccolo. Il ‘lieto evento’ e’ importante, dunque, perche’ offre la prova regina del fatto che le cellule staminali ottenute a partire da normalissime cellule adulte del corpo, per esempio cellule prese da un lembo di pelle, sono identiche a cellule embrionali: sono totipotenti e possono ‘ricostruire’ qualunque parte del corpo.

mouse-science-diabetes1Potenzialmente, dunque, ciascuno di noi potrebbe, con un campione di cellule della propria pelle, ottenere una riserva personale di staminali embrionali da usare per riparare organi e tessuti danniggiati del proprio corpo. E’ solo dello scorso anno l’annuncio che con cellule di pelle umana sono state create staminali (battezzate cellule staminali pluripotenti ‘indotte’ – IPS), in pratica riportando indietro la lancetta del tempo delle cellule adulte umane. Per la riprogrammazione basta inserire nel Dna delle cellule adulte, attraverso dei virus vettori, 4 geni (Oct4, Sox2, c-Myc e Klf4): questi da soli riescono a fare la ‘magia’ e a ritrasformare le cellule adulte in cellule staminali capaci di generare qualunque altra cellula adulta del corpo (neuroni, cellule muscolari, cellule del sangue etc). Cio’ segno’ l’inizio di una nuova via verso terapie su misura, per di piu’ eticamente accettabile perche’ non prevede l’utilizzo di embrioni per ottenere le staminali. Si parlo’ dunque di ‘staminali etiche’, ma mancava la vera prova della totale identita’ tra cellule embrionali e cellule IPS, spiega Novelli. ‘Questa prova si ottiene solo con l’esperimento eseguito dai ricercatori cinesi – spiega – la ‘complementazione tetraploide’ che consiste nel creare un animale sano a partire da cellule IPS’. I ricercatori hanno prima creato varie linee di cellule IPS usando cellule adulte di topo, spiega Novelli, poi hanno preso una cellula embrionale e l’hanno fusa con una IPS ottenendo una cellula con due nuclei (da qui ‘tetraploide’). ‘Questa cellula, moltiplicandosi, forma la placenta – spiega Novelli; gli scienziati hanno inoculato cellule IPS in questo abbozzo di placenta e dato vita a embrioni interamente formati da cellule IPS’. Alcuni di questi embrioni si sono sviluppati e ne sono nati dei topolini di fatto identici ai topi da cui erano stati prese le cellule per creare le cellule IPS. E’ una specie di clonazione, pero’, avverte Novelli, ‘questo esperimento non e’ fatto per clonare (peraltro e’ troppo complesso e sarebbe inutile clonare un animale in questa maniera) ma solo per dimostrare la totale identita’ tra cellule staminali IPS e cellule embrionali’. fonte aduc.it

logo-108x89123
Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws