Home » Eventi e spettacoli

Fra scienza e magia, l’Asia aspetta l’eclissi solare più lunga del secolo

Inserito da

solar_eclipseIl 22 luglio il continente vivrà “l’avvenimento del secolo”: un’eclissi solare che durerà fino a sei minuti e 39 secondi. Astrologi e maghi annunciano scontri e rivolte sociali. Pechino ha lanciato una campagna per “educare la popolazione”. L’evento porterà una boccata di ossigeno al settore del turismo, affossato da crisi economica e influenza suina. Per gli astronomi sarà un’occasione per studiare la corona solare; gli astrologi birmani annunciano catastrofi, guerre e rivolte sociali; in India le donne incinte resteranno chiuse in casa per timore dei “raggi solari invisibili”, nocivi per il nascituro; in Cina hanno già sfruttato l’evento per rilanciare il turismo, anche se le autorità temono “panico e reazioni ingiustificate”. In un mix di scienza, magia e superstizione, milioni di asiatici si preparano a vivere l’eclissi solare più lunga del secolo. L’eclissi inizierà domani 22 luglio nel golfo indiano di Khambhat, a nord di Mumbai. Il fenomeno astronomico – dovuto alla sovrapposizione della luna fra il sole e la terra – si sposterà verso est lungo il continente toccando Nepal, Myanmar, Bangladesh, Bhutan, Cina e Giappone, per concludersi nelle isole del Pacifico. L’intero arco del sud-est asiatico sarà coperto dal cono lunare e, nel momento di maggior intensità, essa durerà sei minuti e 39 secondi. Per il ripetersi di un simile evento, bisognerà aspettare il 2132. Per gli astronomi, il fenomeno naturale sarà un’occasione per studiare la corona solare – un anello distante 1 milione di chilometri dalla superficie del sole – capire perché abbia una temperatura di duemilioni di gradi e carpire informazioni sul fenomeno legato alle onde e alla produzione di energia. Il settore del turismo ha fiutato l’affare e registra il tutto esaurito nelle zone maggiormente esposte all’evento. Influenza suina e crisi economica mondiale hanno inferto un duro colpo al comparto; il fenomeno dell’eclissi solare potrebbe portare una boccata d’ossigeno, anche se incombe il pericolo maltempo. Una compagnia americana, specializzata nel turismo astronomico, ha organizzato un viaggio per seguire tutte le fasi dell’eclisse: il costo del biglietto varia da 2.500 a 3.600 dollari. Un’agenzia viaggi indiana sta allestendo un volo charter per osservare il fenomeno dal cielo.

ECLIPSE/ A Shanghai, metropoli che ospita l’osservatorio astronomico più importante della Cina, tutto è pronto per quello che viene definito “l’avvenimento del secolo” a dispetto di scaramanzie e superstizioni. Shao Zhenyi, astronomo dell’osservatorio di Shanghai, parla di “opportunità speciale”; Liang Wei, originario del Guangzhou, pur sottolineando di non essere uno scienziato, attende l’esperienza della vita. Nelle scorse settimane le autorità cinesi hanno lanciato una campagna fra media e organi di partito per “educare la popolazione” all’evento, con l’obiettivo di evitare fenomeni di “panico e reazioni ingiustificate”. Le eclissi sono legate a ricordi di rivoluzioni, scontri sociali e cadute di imperi: Pechino si augura che il 2009 non segni la fine del dominio “rosso” in Cina. Anche gli astrologi indiani e birmani hanno annunciato scontri e rivolte sociali. Nella mitologia hindu, Rahu e Ketu sono i nomi della testa e del busto del demone che ingoia la luna e il sole, causando l’eclisse. Gli indiani, terminato il fenomeno, sono soliti farsi un bagno nelle acque dei fiumi sacri per purificarsi; altri evitano di cucinare e cibarsi. Vietata alle donne incinte l’esposizione all’eclisse, perché i “raggi invisibili” causano malformazioni al nascituro. fonte asianews.it

logo-108x89123
Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!

 Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws