Il mistero svelato di Leonardo

codexX

Replica in copia unica del Codice Atlantico di Leonardo da Vinci composta da Pompeo Leoni e realizzata da Mario Taddei (Leonardo3) www.MarioTaddei.net”

Il “Codice Atlantico” mai visto cosi’ da vicino

Il genio di Leonardo da Vinci, scienziato e inventore, in mostra nella Sala Alessi, a disposizione di tutti i milanesi. L’inaugurazione con il Sindaco Moratti, l’Assessore Orsatti, l’ad di Expo Stanca, il Prefetto della Veneranda Biblioteca Ambrosiana Buzzi e il Presidente della Fondazione Borromeo Ricchebuono. Milano, 17 luglio 2009 – “Grazie a questa iniziativa abbiamo messo a disposizione di tutti i milanesi e dei tanti turisti presenti in città  la testimonianza del più grande genio dalla storia. Un  lascito culturale e  un immenso patrimonio di idee e creatività che da  oggi  non appartiene più solo alla città di Milano,  ma al mondo” così Sindaco di Milano e Commissario Straordinario del Governo per l’Expo 2015 Letizia Moratti ha commentato l’esposizione dei primi due fogli del Codice Atlantico  nella suggestiva istallazione multimediale di sala Alessi a Palazzo Marino, che aprirà al pubblico da domani, sabato  18 luglio fino al 31 agosto 2009. Ad affiancare il Sindaco durante l’inaugurazione l’amministratore delegato di Expo 2015 S.p.A Lucio Stanca e l’Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune Massimiliano Orsatti oltre a Monsignor Franco Buzzi, Prefetto della Veneranda Biblioteca Ambrosiana e Giorgio Ricchebuono, Presidente della Fondazione Cardinale Federico Borromeo. “Milano, Expo e Leonardo condividono lo stesso sguardo: una visione della società dove la persona e la natura sono al centro – ha continuato Letizia Moratti – in quest’ottica  i due  fogli esposti mostrano una coerenza  tra l’interesse di Leonardo per la natura e l’uomo  e i temi scelti da Expo  identificabili qui attraverso i suoi  i primi studi sulle macchine agricole sino ai progetti sull’impiego del più vitale degli elementi, l’acqua.

Codice-Atlantico-2copiaUn grazie particolare  – ha concluso il Sindaco – va a chi ha reso possibile questa meravigliosa avventura in un mondo fatto di arte, scienza, innovazione e progresso che Leonardo  qui a Milano meravigliosamente ha rappresentato, unendo il suo genio artistico  con la componente più ingegneristica proprio per sottolineare il modello a cui siamo fedeli: un modello che vuole promuovere l’innovazione, ma anche la conoscenza delle nostre radici di cui solo l’uomo può essere protagonista”.“Siamo onorati di aver contribuito a mettere a disposizione del pubblico milanese uno dei  tesori  più belli che questa città possiede, Il codice Atlantico, consentendo cosi  a tutti di  apprezzare la grandezza e il genio  di Leonardo, l’italiano più riconosciuto al mondo, che ci accompagnerà nel nostro percorso fino al 2015”, cosi Lucio Stanca, Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A. L’Assessorato al Turismo, Marketing Territoriale, Identità del Comune di Milano ha coordinato e sostenuto la realizzazione dell’iniziativa. “Questa esposizione si pone a suggello di una intensa attività di promozione  condotta dall’Amministrazione  sia a livello nazionale che internazionale per valorizzare l’intera opera di Leonardo a Milano, veicolando uno dei suoi più significativi e importanti  patrimoni  artistici e culturali Il Codice Atlantico, perché Leonardo è legato intimamente alla storia e all’identità di  Milano” così l’Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti. “Una nuova  testimonianza del genio vinciano – continua Orsatti – che ogni ospite della città può vivere e ammirare attraverso pacchetti turistici e percorsi  ad hoc. Itinerari capaci di mostrare in maniera completa ed esaustiva la presenza di Leonardo in città,  spaziando dalla pittura con il famoso Cenacolo, sino alla navigazione dei famosi navigli milanesi,  simbolo stesso dalla sua passione per l’ ingegneria idraulica o addirittura  interagire con le sue  macchine custodite al Museo della Scienza e della Tecnica.“  “Un’esposizione che – conclude Orsatti – con la sua arte, la sua creatività e capacità di innovazione  diventa sinonimo stesso dell’anima, dello spirito  e delle tante eccellenze di Milano, città  che si appresta ad ospitare Expo 2015”. ”Mi  auguro che questo serva a Milano per riconoscersi – ha aggiunto il prefetto dell’Ambrosiana, monsignor Franco Buzzi – come  città d’arte rinascimentale di prima grandezza”. Chi visiterà l’esposizione a Palazzo Marino potrà contribuire alla raccolta fondi che serviranno al restauro di opere in  Abruzzo e all’Ambrosiana. “Sempre per la raccolta fondi, alla mostra di Palazzo  Marino sarà possibile” – ha spiegato il presidente della fondazione Federico Borromeo Giorgio Ricchebuono – acquistare   dvd per interagire con il genio di Leonardo, cartellette con la riproduzione di tre fogli originali o un singolo foglio”. Infine andranno all’asta questa settimana su e-bay 10 raccolte di 25 fogli come quelle regalate ai Capi di Stato al  G8. Altre 10 andranno all’asta da Sotheby’s in una serata speciale a settembre. L’esposizione è aperta al pubblico dal 18 luglio al 31 agosto, tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 20, ingresso gratuito.
PALAZZO MARINO Piazza Della Scala 5 MILANO www.comune.milano.it

logo-108x89123

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

Share This Post