Una megaslurpata da Willy

Buongiorno a tutti.

Sono qui per raccontarvi la mia storia: chi sono, perché mi trovo qui, quali saranno le mie mansioni, qual è il mio profilo psicologico, il ruolo che ricopro e il mio curriculum. Già, anche i furetti hanno una loro identità e la mia, a dir poco, è straripante. Ma andiamo con ordine. Sono nato da una cucciolata di ben 10 furettini e da quel momento la mia vita è stata un susseguirsi di avventure. Ma avremo tempo per raccontarla.
Oggi mi trovo qui come ‘cronista naturalista’, ma come vedrete in seguito sono anche un artista, un opinionista e un casinista un po’ egoista.
Sono infatti disordinato e dispettoso, odio i conigli e detesto le puzzole.
Le puzzole?” Direte voi, “ma tu sei una puzzola.

Ecco io non sono una puzzola, sono un furetto e questa è la prima cosa da mettere in chiaro.
Dicevamo? Ah sì, perché sono qui. Cosa fa un buon cronista? Avvista rovista, smista, e intervista, (adoro le rime) e così andrò ogni giorno in cerca notizie che riguardano l’ambiente che ci circonda. Degne di essere raccontate s’intende.
Ma come può un animale domestico parlare di natura? Direte voi.
Appunto, nessuno meglio di me può capire nello stesso tempo gli ‘animali’ a due zampe e quelli a quattro, può parlare agli uccelli, e sorridere ai fiori, apprezzare una pietra e ballare sotto la pioggia. Lo ammetto, sono un furetto perfetto, corretto e circospetto. Ho un bell’aspetto e come avrete capito sono un po’ presuntuosetto.

Ma per conoscerci meglio è bene che sappiate ancora qualcosa di me e non avendo il dono della parola voglio svelarvi alcuni miei atteggiamenti che vi aiuteranno a comprendere meglio il significato di ciò che penso e sono.
Quando mi spavento o mi fanno arrabbiare, gonfio la coda come una spazzola.
Se sono eccitato o pregusto un finto agguato scodinzolo come un cane.
Se soffio come un gatto significa che mi sento minacciato. State in guardia!
Quando saltello come un pazzo ho solo voglia di giocare (molto spesso) e desidero che giochiate insieme a me. Voi uomini siete troppo seri.
Se alzo la coda e mi metto in un angolo devo solo fare i miei bisognini. So essere discreto.
Quando grido o mi lamento vuol dire che sono spaventato o soffro. Credetemi.
Ogni tanto propago il mio odorino… sono fatti miei e della mia furetta.
A volte mordo, in compenso voi dite le parolacce, comunque difficilmente stringo i denti e se lo faccio sono proprio panicato.
Se inarco la schiena e batto ripetutamente le zampe anteriori sul terreno vuol dire che sono molto, molto arrabbiato.
Se non mi trovate vuol dire che mi sono nascosto e ho voglia di giocare.
Durante il mio sonno, non rompete, sembro morto ma è solo perché non voglio essere disturbato. Comunque ho il sonno pesantuccio.
Adoro i tunnel e mi piace scavare dappertutto. Lo so, voi uomini non potete capire.
Mi diverto a nascondere le cose. Lo psicologo mi ha detto che è un comportamento normale: fa parte dell’istinto atavico di nascondere la preda per mangiarla in seguito.
Sono molto espansivo e slurpo tutti abbondantemente. Anche perché la vostra pelle è  gustosa e salata.
Se mi metto a tremare vuol dire che sono eccitato, oppure ho paura, o ancora, mi sono appena svegliato e ho freddo.
Detesto le gabbie. Non ci provate nemmeno.
E questo è solo l’inizio… Dal vostro Willy una megaslurpata.

By Alice alias Patrizia Remiddi

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

Share This Post