Home » Buone Notizie

Il segreto del piacere sessuale nelle donne

Inserito da

L’intelligenza emotiva aiuta il sesso
Secondo uno studio inglese, le donne più «emotivamente intelligenti», si godono di più il sesso.

L’intelligenza emotiva è la chiave per il buon sesso Secondo uno studio inglese condotto su più di duemila gemelle e pubblicato sul «Journal of Sexual Medicine», le donne con un’intelligenza emotiva elevata hanno più probabilità di provare piacere nel sesso.
LONDRA – L’intelligenza aiuta la vita sessuale, quantomeno quella parte dell’intelligenza, studiata e teorizzata da Daniel Goleman, delegata a gestire e controllare (o in taluni casi liberare) le proprie e le altrui emozioni. Lo sostiene uno studio del prestigioso King’s College di Londra che ha sottoposto un campione di 2.035 donne tra i 18 e gli 83 anni a un questionario dettagliato e ampio, riscontrando un legame molto stretto tra quel tipo di intelligenza che gli esperti chiamano emotiva e alcuni indicatori di una vita sessuale soddisfacente (tra cui il numero di orgasmi raggiunti).

LO STUDIO – La ricerca, guidata dal professor Tim Spector, direttore del Twin Research Department, ha preso come riferimento le gemelle, come avviene in molti tipi di studi, proprio per azzerare quanto più è possibile eventuali altri variabili ambientali o genetiche. Nel questionario gli esperti hanno inserito varie domande legate all’abilità nel gestire, provare e riconoscere le emozioni e altrettante domande collegate alle abitudini sessuali, riscontrando che le signore e signorine che rivelavano bassi punteggi di emotional intelligence avevano il doppio delle difficoltà a raggiungere l’apice del piacere.

L’INTELLIGENZA E LE SUE (MOLTE) SFACCETTATURE – L’intelligenza ha molte sfaccettature e una persona con un elevato grado di capacità logico-matematiche, verbali o spaziali può essere invece quasi lacunosa in altri tipi di abilità cognitive (o viceversa). Ogni tipo di intelligenza entra in gioco soprattutto in alcuni aspetti della vita e a letto, come è intuibile, entra in gioco quella emotiva. Come fa notare Andrea Burri, uno dei ricercatori del King’s College, è la componente emotiva ad aiutarci a manifestare e comunicare le nostre aspettative e i nostri desideri. E le donne che sanno parlare delle emozioni e che sanno chiedere raggiungono più spesso l’orgasmo. A consolazione di tutte le esponenti del gentil sesso che faticano a provare piacere e ad abbandonarsi ai sensi c’è una verità: mentre l’intelligenza legata al QI si stabilizza più o meno intorno i sedici anni, quella emotiva può essere migliorata nel corso di tutta la vita. Anche a ottant’anni.
fonte ilcorrieredellasera

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws