Home » BioSalute

Premi, successo italiano per ‘Bandiere blu’ 2009

Inserito da

La Toscana che, con le Bandiere blu 2009, ha conquistato il primato, insieme con le Marche e la Liguria, delle Regioni italiane per qualita’ del mare e della costa, dimostra ancora una volta che e’ nell’ambiente naturale, sociale, storico e culturale che la nostra Regione ha il suo elemento d’eccellenza e di competizione. Sempre di piu’ contera’ nel futuro quella grande industria legata al turismo ecocompatibile e alla qualita’ del territorio, alle sue produzioni tipiche e alla gestione del patrimonio culturale, settori che insieme a quello dei servizi gia’ oggi garantisco gran parte della ricchezza regionale”. Questo il commento di Erasmo D’Angelis (Pd), presidente della commissione Territorio e Ambiente del Consiglio Regionale della Toscana, soddisfatto dell’assegnazione delle Bandiere Blu che vedono la Toscana in testa insieme con le Marche e la Liguria. ”Questo successo di balneabilita’, servizi e qualita’ delle nostre spiagge – spiega D’Angelis – deve spingere sempre di piu’ a migliorare la depurazione, le raccolte differenziate dei rifiuti, le aree pedonali nelle citta’, le piste ciclabili, le aree verdi, il divieto assoluto di accesso alle spiagge per gli autoveicoli, la cura dell’arredo urbano e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Si tratta di indicatori che sempre piu’ trovano spazio nelle politiche dei nostri Comuni e che costituiscono il miglior biglietto da visita della Toscana, la grande forza della nostra regione in Italia e nel mondo, sia da un punto di vista ambientale che sociale ed economico”. ”Con le sedici bandiere blu conquistate – conclude D’Angelis – confermiamo il nostro ruolo di regione leader per qualita’ del mare e della costa, frutto della scelta vincente di puntare sulle politiche ambientali. fonte ilriformista

La Bandiera Blu è un riconoscimento conferito dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.Istituita nel 1987, anno europeo per l’ambiente, la campagna è curata in tutti gli stati europei dagli organi locali della FEE che, attraverso un Comitato nazionale di Giuria, effettuano delle visite di controllo delle cittadine candidate per poi proporre alla FEE Internazionale le candidature della nazione.Il riconoscimento viene assegnato ogni anno a spiagge in più di trenta paesi del mondo in Europa, Sudafrica, Nuova Zelanda, Canada e nei Caraibi secondo i criteri scelti dalla FEE.La Bandiera Blu viene consegnata per due meriti: la Bandiera Blu delle spiagge certifica la qualità delle acque di balneazione e dei lidi, mentre la Bandiera Blu degli approdi turistici assicura la pulizia delle acque adiacenti ai porti e l’assenza di scarichi fognari.
Le principali regole di giudizio tenute in considerazione dalla FEE per l’assegnazione della Bandiera Blu delle spiagge sono le seguenti:
* assoluta validità delle acque di balneazione;
* nessuno scarico di acque industriali e fognarie nei pressi delle spiagge;
* elaborazione da parte dei Comuni di un piano per eventuale emergenza ambientale;
* elaborazione da parte del Comune di un piano ambientale per lo sviluppo costiero;
* acque senza vistose tracce superficiali di inquinamento (chiazze oleose, sporcizia, ecc.);
* spiagge allestite con contenitori per rifiuti in numero adeguato;
* spiaggia tenuta costantemente pulita;
* dati delle analisi delle acque di balneazione a disposizione;
* facile reperibilità delle informazioni sulla Campagna Bandiere Blu d’Europa;
* iniziative ambientali che coinvolgano turisti e residenti;
* servizi igienici in numero adeguato nei pressi della spiaggia;
* collocamento di salvagenti ed imbarcazioni di salvataggio;
* assoluto divieto di accesso alle auto sulla spiaggia;
* assoluto divieto di campeggio non autorizzato;
* divieto di portare cani sulle spiagge non appositamente attrezzate;
* facile accesso alla spiaggia;
* rispetto del divieto di attività che costituiscono pericolo per i bagnanti;
* equilibrio tra attività balneari e rispetto della natura;
* servizi di spiaggia efficienti;
* accessi facilitati per disabili;
* fontanelle di acqua potabile;
* telefoni pubblici dislocati vicino la spiaggia.
criteri per l’assegnazione della Bandiera Blu degli approdi turistici sono:
* le acque del porto e quelle prospicienti non sono visivamente inquinate;
* fognature non riversano nel porto;
* presenza di attrezzature per la raccolta di residui di olio, vernici e prodotti chimici;
* salvagenti e attrezzature di pronto intervento;
* informazioni ambientali fornite dalla Direzione;
* informazioni relative alla Campagna Bandiere Blu fornite dalla Direzione;
* possibilità di smaltire le acque di sentina e delle toilettes delle imbarcazioni;
* accorgimenti per lo smaltimento dei residui di lavorazione cantieristica;
* luci ed acqua potabile in banchina.
N.D.R.

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!

Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws