Amore virtuale e amore reale

Il bambino sorrideva mentre la sorridente compagna di banco gli passava la matita, tornando a casa riviveva con gioia la cosa, andando a letto ripensava a quella bambina e al suo sorriso….e il sonno tardava ad arrivare.
Fregato … e così per la prima volta il giovane cuore iniziò a pulsare.

In un periodo in cui le truffe e la pedofilia dilagano in rete, ecco qualcosa di positivo, giusto per ridimensionare un pò le cose…
Come sappiamo Internet rappresenta uno spaccato di questa umanità, nella quale troviamo il mondo intero.. con tutte le sue brutture, ma anche con le sue bellezze. La rete di per se non ha una valenza ne negativa ne positiva, dipende da come la usiamo.

Parliamo di amore,
cari amici mi domando e vi domando; sull’amore nato in chat, ma sono vere tutte quelle storie nate al buio della propria camera, solo una tastiera e la propia immaginazione?
Per me si, in fondo gli elementi ci sono tutti… due persone di sessi diversi (o secondo i gusti dello stesso) e il desiderio di incontrare e conoscere un altra persona.
Mi chiedo cosa accade realmente alla persona che si innamora di uno sconosciuto? Si sa la chat allenta i freni inbibitori e i timidi diventano intrepidi e c’è un naturale volo della fantasia…volo che ci porta ad idealizzare il nostro sconosciuto partner…
Salvo poi incontrarlo e scoprire che è un pò troppo… basso, alto, magro, grasso, vecchio, giovane, antipatico e ben lontano dalla idilliaca dimensione della nostra fantasia.
Ma non è sempre cosi, so di casi in cui la sorpresa è stata rosea e superiore alle aspettative per entrambi.

Volevo solo farvi meditare sulla utilità comunque di innamorarsi anche in chat….Prendiamo il caso di persone solitarie e sole che non hanno il tempo e neanche la voglia di rimettersi in discussione rifrenguentando certi luoghi aggregativi del passato.
Tizio torna a casa e si mette stancamente alla tastiera, in chat arriva Caia, altrettanto stanca e iniziano a chiaccherare…ognuno da il meglio di se e si dipinge a colori smaglianti, diventano amici, si salutano allegramente e vanno poi a letto (ognuno nel suo) contenti.
Ma qualcosa nei loro cuori si è riacceso ed è la speranza…sorridono e si addormentano.
Nei giorni successivi richattano..e parlano, parlano, ridono, piangono e si conoscono sempre di più…arrivano anche a dirsi frasi affettuose e si sentono fortemente attratti l’uno dall’altra. Finchè finalmente dopo giorni e giorni di chiacchere decidono di incontrarsi…Il resto alla prossima puntata.

Cioò che mi preme sottolineare è l’utilita’ sociale che ha avuto la chat in questo caso, ha fatto sognare e incontrare due persone e non importa se poi la storia si concluderà con un matrimonio, è importante il fatto che le due persone si sono rimesse in gioco e stannno di nuovo vivendo.

La chat, ci consente anche momenti di introspezione profonda e non raggiungibili in passato (quando non esisteva la telematica). Come dicevo prima allenta i freni inibitori e porta le persone a tirare fuori cose molto nascoste (desideri inespressi,ecc,ecc) e nel tentativo di presentare se stessi agli altri scopriamo anche cose di noi che prima non conoscevamo.

Il mio punto di vista; Vedo la chat come una buona possibilità per far conoscere le persone, ma, non mi piace come fine a se stessa e semplice gioco virtuale, in quel caso può provocare un pericoloso distacco dalla realtà… con tutte le sue conseguenze. Essa secondo me deve essere solo un mezzo per far incontrare gli individui, uno strumento che deve facilitare il passaggio dal virtuale al reale. Qualcuno forse può storgere la bocca di fronte alla tecnologia usata per questi fini, ma è un segno dei tempi e di usi e costumi che stanno cambiando, anzi sono già cambiati…Che fare?
Cercare di adeguarsi e usare questi mezzi nel miglior modo possibile e inutile dire che le regole e le leggi della vita reale valgono anche nel virtuale. Tutto qui? Fortunatamente la chat ci offre la possibilità di immaginare nuovi mondi….usiamo la nostra fantasia.

Giusto per soddisfare la curiosità dei più curiosi… ma si, mi è capitato di incontrare qualcuno conosciuto in chat, com’è andata? Bene le persone incontrate erano estremamente interessanti e sicuramente abbiamo condiviso insieme dei bei momenti, la cosa piu gradita, è stata la possibilità di aver conosciuto dal vivo belle persone e piuttosto lontane da me (altre città e altri paesi) e al di fuori dalla mia solita cerchia di amicizie.
Com’è finita? E chi ha detto che è finita?

Puntualizzazione necessaria; per chi crede che un innamoramento virtuale sia destinato a diventare un innamoramento reale semplicemente incontrando la persona è fuori strada, anche se sono a conoscenza di alcuni rarissimi casi in cui è avvenuto,in genere con l’incontro si azzera la partita e tutto ricomincia da capo, non è negativo è la vita … e se sono rose fioriranno!

Un avvertimento valido per tutti ma sopratutto per i lettori piu giovani; non fidatevi alla cieca della prima persona che vi contatta, cercate di conoscerla, evitate di accettare incontri al buio e se propio volete farlo, fatelo in luoghi pubblici…Buon senso!

E nel villaggio globale Calogero dalla provincia di Palermo si innamora di Huangli fanciulla di Pechino, entrambi giovani, sognatori, innamorati dell’amore… il loro stentato inglese gli consente solo una comunicazione basica ma sufficente a far battere i loro cuori, accendono le cam, si sorridono e toccando i rispettivi monitor, si toccano virtualmente le mani.
Segue un graditissimo contributo,la testimonianza di una mia cara amica,
la parola alla Cinzia
> Dico subito che ho sempre visto,sentito raccontare e percepito i rapporti in Chat, come qualcosa di terribilmente triste, dal sapore amaro di chi si arrende, o come una nuova manifestazione di un deciso malessere sociale/umano che sfoga disagi immensi.

Io mi sono avvicinata a tutto questo, con grande diffidenza, attenzione e spinta da un interesse molto lontano dalla ricerca di nuovi contatti, amici, confessori o Amori.
L’ho fatto in due differenti e separati momenti e con diverse motivazioni in entrambe i casi.

Nel primo avevo pensato che era un ottimo modo per imparare una lingua straniera, quindi armata di cuffiette e microfono, ho dato un’occhiata.

Nel secondo spinta dal desiderio di rendermi utile alla diffusione
d’informazioni necessarie, per la prevenzione del cancro, in un ambito puramente al femminile, quindi mi sono creata un deciso profilo da maschio, e mi sono messa ad osservare come la Chat poteva essermi utile o per meglio dire come io potevo esserlo a chi era in Chat.

Nella prima occasione non ho avuto il tempo di capire nemmeno come funzionava il programma ,sono rimasta in Italia ed ho parlato in Chat con quest’uomo per sole due volte, il resto è arrivato veloce ed immediato.

Nel secondo caso, ero un maschio e le probabilità d’incontrare qualcuno erano certo ridotte a zero, ma la vita ci riserva sempre dei doni speciali, se lasciamo uno spazio per loro.

In entrambe le due storie Cinzia ha molto di che dire GRAZIE a questi due uomini.

Se mi è concesso un mio pensiero!
Esiste nel cuore di ognuno di noi un sentimento che è motore di vita, in qualsiasi occasione o aspetto della vita lo si metta o lo si trovi.
Forse sono una donna protetta da qualcosa di speciale,non saprei dire,
ma questi rapporti iniziati all’interno di un mondo virtuale, hanno lasciato dentro di me qualcosa che mi ha resa più felice, consapevole e nuova nello spirito, lo vedo in cio che quotidianamente vivo.

Ad oggi posso dire che la Chat mi spaventa, la guardo ora come all’inizio con grande diffidenza, manifesta un disagio grande, che non saprei come commentare, certamente come sfuggirne, ma ripeto forse sono protetta da qualcosa di speciale…………

Cinzia <

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta e una vetrina internazionale dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!
Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws

Share This Post