Home » Buone Notizie

Messaggio del cardinale Tauran ai buddisti per la festa di Vesakh

Inserito da

Scegliere la povertà interiore, che purifica dall’egoismo, e combattere quella esteriore che offende la dignità umana. E’ la sfida che impegna i cattolici, secondo gli insegnamenti del Papa, e che trova affinità con la “testimonianza di distacco” offerta dai buddisti. Lo scrive il cardinale Jean-Louis Tauran, presidente del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso, nel tradizionale Messaggio inviato ai seguaci del buddismo in occasione della loro prossima festa di Vesakh. “Questa celebrazione annuale – si legge nel Messaggio – offre ai cattolici l’opportunità di scambiare auguri con gli amici ed i vicini buddisti e di rafforzare, in tal modo, i legami di amicizia già esistenti e crearne di nuovi”. Legami che inoltre dimostrano in “modo sempre più chiaro che, insieme, noi – afferma il cardinale Tauran – siamo in grado non solo di contribuire, nella fedeltà alle nostre rispettive tradizioni spirituali, al benessere delle nostre comunità, ma anche a quello di tutta la comunità umana”.

In particolare, prosegue il Messaggio, nella lotta a quel tipo di povertà che, figlia del consumismo, “impedisce alle persone e alle famiglie di vivere secondo la loro dignità”, perché “offende la giustizia e l’uguaglianza” e “minaccia la convivenza pacifica”. Tuttavia, osserva il presidente del dicastero pontificio, questo tipo di lotta presuppone una “povertà da scegliere”, cioè uno “svuotamento del proprio io”, dei propri egoismi, che riesce a suscitare nei cristiani “una volontà disponibile ad ascoltare Dio” e ad aiutare il prossimo. Ed è qui, prosegue il cardinale Tauran, che i cattolici guardano all’”illuminante testimonianza di distacco e di appagamento per ciò che si ha” vissuta dai “cari amici buddisti”. “Monaci, monache e molti laici devoti tra di voi – riconosce il porporato – abbracciano la povertà ‘da scegliere’, che nutre spiritualmente il cuore umano, arricchendo in maniera sostanziale la vita con uno sguardo più profondo sul significato dell’esistenza e sostenendo l’impegno a promuovere la buona volontà dell’intera comunità umana”.
fonte radiovaticana

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!
Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws