Home » Buone Notizie

Navigare sul Web aumenta la produttività sul lavoro

Inserito da

Secondo uno studio condotto da una università australiana, gli impiegati che utilizzano moderatamente il computer per svago durante le ore di lavoro, sarebbero più produttivi del 9%; piccole pause aiuterebbero i lavoratori a rigenerare la concentrazione.
L’Università di Melbourne ha diffuso in tutto il mondo i risultati di un interessante studio relativo alla produttività degli impiegati che utilizzano un computer collegato alla rete per il proprio lavoro: chi si distrae dalle attività lavorative e sfrutta la propria connessione ad internet per divertirsi (Workplace Internet Leisure Browsing, in acronimo WILB), lavora meglio di chi non ha distrazioni. L’incremento di produttività sarebbe pari in media al 9%, a patto che i momenti di relax non superino il 20% delle ore lavorative. Lo studio, condotto su di un campione di 300 lavoratori, ha rivelato che circa il 70% di essi si concede spesso alcuni periodi di svago.
La classifica dell’intrattenimento da ufficio vede al primo posto la ricerca di informazioni su prodotti seguita dalla consultazione di notizie online, ma non manca chi gioca o si diverse a vedere video su YouTube. “Pause brevi e discrete, come ad esempio una rapida occhiata ad internet, riposano la mente, portando ad una concentrazione totale superiore che si traduce in maggiore produttività complessiva” afferma il dottor Brent Coker, ricercatore del Department of Management and Marketing, artefice dell’indagine.

Le critiche delle aziende, che cercano in tutti i modi di prevenire perdite di tempo impostando filtri o adottando impopolari divieti, sarebbero dunque infondate, anche se vi sono dei casi particolari da tenere in considerazione: “Circa il 14% degli utenti in Australia mostra segni di dipendenza da Internet. Essi non prendono le pause nei momenti adatti, passano troppo tempo online e possono accusare irritabilità in caso di interruzione dello svago” commenta Coker. “L’attività di ‘WILB’ non apporta benefici a questa tipologia di persone: coloro che soffrono di dipendenza da Internet hanno invece la tendenza ad essere meno produttivi in caso di distrazioni”.Fonte nootbookitalia

Caro amico lettore,
questo è un progetto aperto e accetta la collaborazione di chiunque abbia voglia di far circolare positività…
Inviaci le tue proposte (articoli, vignette, foto e video divertenti) e troverai una porta aperta dove far circolare le tue idee…POSITIVE!
Sostieni e diffondi l’unico e-magazine dedicato alle buone notizie e sorrisi!
Scrivi a: buonenotizie@goodnews.ws
Inserisci sul tuo sito un link al nostro www.goodnews.ws